Italia-Croazia. Risultati e spirito innovativo

ITA-CRO Business Reward. La CCIC-THGK premia Carel Adriatik, Novation Tech Istria e Infobip

Carel Adriatic, Novation Tech Istria e Infobip: sono questi i laureati 2021 dell’ITA-CRO Business Reward assegnato dalla Camera di commercio italo-croata (CCIC-THGK). Un riconoscimento pensato come premio per gli investitori italiani, associati alla Camera, che si distinguono per l’attività svolta in termini di risultati economici scaturiti, di capacità innovativa, ma anche di creazione di nuovi posti di lavoro. Un premio assegnato anche in questa quarta edizione a seguito di un’attenta valutazione da parte dei sei componenti del Board della CCIC-THGK, affiancati per l’occasione da un rappresentante dell’Ambasciata d’Italia a Zagabria addetto agli affari economici. La cerimonia di consegna dei premi si è svolta sabato scorso nel corso di una serata di gala organizzata in collaborazione con l’Ambasciata italiana in Croazia e sotto il patrocinio della Città di Zagabria nelle eleganti sale del Teatro Nazionale Croato alla presenza dei membri della Camera e di rappresentanti delle istituzioni.

Resilienza e perseveranza

“Quest’anno il nostro evento è ricco di significato, non solo perché rappresenta un momento di festa e riconoscimento per tre aziende che si sono distinte per risultati e spirito innovativo, ma anche un momento di ricordo, un grido di speranza, un’ode alla resilienza e alla perseveranza, un luogo di connessione. Questa è una dimostrazione che – ha detto il presidente della CCIC-THGK, Claudio Canaccini –, nonostante le avversità e i problemi che ancora esistono, è possibile ricominciare e lottare per un futuro migliore. Il presidente onorario della Camera, l’Ambasciatore Pierfrancesco Sacco ha sottolineato dal canto suo l’importanza di eventi che rappresentano momenti d’incontro delle realtà produttive e contribuiscono a promuovere la sinergia che contraddistingue anche i rapporti economici italo-croati, ma anche il ruolo delle Camere di commercio, non solo a livello economico, ma anche nel mantenimento di relazioni amichevoli e di reciproco incoraggiamento tra i due Paesi.

Alessio Cioni (PBZ) con l’Ambasciatore Sacco e la consorte

Primo partner commerciale

Facendo riferimento alla difficile situazione determinata dalla pandemia, nel rivolgersi agli ospiti il segretario generale della CCIC-THGK, Andrea Perkov, ha detto: “Quest’anno è stata una sfida anche per tutti gli imprenditori che operano nella nostra rete e siamo stati estremamente attenti nella scelta delle aziende per il riconoscimento. Finora, i membri della Camera hanno avuto un enorme successo e non sono state registrate chiusure di aziende nel corso dell’ultimo anno. I nostri associati nella Repubblica di Croazia impiegano oltre 15.000 persone e va sottolineato che l’Italia ha riconquistato la leadership in termini di partner commerciale”.

Una nuova prospettiva

Il presidente dell’Assemblea cittadina della Città di Zagabria, Joško Klisović, ha dichiarato: “Sottolineerò sempre che alcuni fenomeni nel nostro Paese – la giustizia lenta, la corruzione e il nepotismo – scoraggiano gli investitori e che prevenire la corruzione, il nepotismo e il clientelismo rappresenta per l’Assemblea che presiedo e per la Municipalità una priorità. Sono davvero felice di partecipare a questo evento e di dare così il mio contributo alle attività pensate per incoraggiare gli investimenti. Vedo molti imprenditori giovani capaci di produrre con le loro aziende risultati importanti e noto con piacere – ha concluso Klisović – la nuova prospettiva che si sta sviluppando in Croazia e Zagabria”.

Infobip, un eccellenza
Un premio per Novation Tech Istria
ITA-CRO Business Award per Carel Adriatic

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.