Francia, proteste per 17enne ucciso da poliziotto: 150 arresti

0
Francia, proteste per 17enne ucciso da poliziotto: 150 arresti

(Adnkronos) – Il presidente francese Emmanuel Macron ha convocato l’unità di crisi interministeriale in risposta alle violenze, avvenute dopo la morte di Nahel M., il 17enne che non si è fermato a un posto di blocco della polizia. Lo ha annunciato l’Eliseo. Intanto su Twitter il ministro dell’Interno ha riferito di “150 arresti” nella notte, denunciando “una notte di insopportabile violenza contro i simboli della Repubblica: municipi, scuole e questure bruciati o attaccati” . “Sostegno a polizia, gendarmi e vigili del fuoco che affrontano con coraggio. Vergogna a chi non ha invitato alla calma ”, ha scritto il ministro sul social.

Il municipio di Mons-en-Barœul, vicino a Lille, è stato in parte bruciato durante, ha riferito il sindaco della città, Rudy Elegeest all’Afp, aggiungendo che “una cinquantina di persone incappucciate” hanno sparato contro il municipio usando fuochi pirotecnici intorno alle 23,30. La sparatoria è terminata intorno alle 4:30 del mattino. “Siamo scampati al peggio, perché dentro c’erano tre agenti” che “si sono nascosti per sfuggire a questa terribile violenza e alle fiamme”, ha detto ancora Elegeest parlando anche di “danni materiali assolutamente considerevoli” . “Il piano terra del municipio è totalmente devastato “, ha detto, menzionando anche incendi di automobili.

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display