Covid: Italia e Slovenia in rosso scuro, la Croazia migliora

0
Covid: Italia e Slovenia in rosso scuro, la Croazia migliora

talia e Slovenia in rosso scuro, mentre la Croazia sta notevolmente migliorando. È questo quanto suggerisce la nuova mappa del Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc) in merito alla pandemia di Covid. Infatti, mentre l’Italia e la Slovenia stanno registrando numeri ancora altissimi di casi, nell’Istria, nel Quarnero e in tutta la Dalmazia il colore dominante è l’arancione. In zona arancione i contagi sono meno di 50 su 100mila abitanti ma con un tasso di positività maggiore del 4%, oppure i contagi sono tra 50 e 75 con un tasso di almeno l’1%, o ancora i contagi sono tra 75 e 200 e il tasso di positività è inferiore a al 4%. Il rosso scuro indica la fascia di maggior rischio.  In diverse aree d’Europa (Croazia continentale compresa) avanza il colore grigio che segnala un tasso di test inferiore a 600 per 100mila abitanti, un livello insufficiente per determinare la stratificazione del rischio Covid.

Il rosso scuro è il colore dominante in buona parte del blocco centrale dell’Ue: oltre all’Italia ealla Slovenia, sono di questo colore tutta la Francia, il Belgio, l’Austria, a Ovest il Portogallo, e più a Est Slovacchia, Grecia e Lituania ed Estonia.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display