Fiume. La Biblioteca civica cresce a vista d’occhio

Video: Roni Brmalj

I lavori all’ex complesso industriale del Benčić, che lentamente si sta trasformando nel futuro rione culturale di Fiume, con annessa area verde, stanno procedendo senza sosta e non si sono fermati nemmeno nel periodo più brutto della pandemia. In questo momento si sta lavorando di gran lena alla costruzione della parte interna del futuro palazzo della Biblioteca civica di Fiume, ovvero il palazzo dalla parte settentrionale della zona. Gli interventi hanno avuto inizio a luglio del 2019 e dovrebbero concludersi prima dell’estate dell’anno prossimo, da permettere l’apertura della Biblioteca civica al più tardi nei mesi autunnali del 2022. Anche se la struttura esterna è rimasta uguale a quella storica, la parte interna è stata completamente ricostruita e rafforzata, in modo da resistere non solo al passare del tempo, ma anche a possibili terremoti o cedimenti del terreno. Alla profondità di 15 metri è stato iniettato, ad alta pressione, un composto a base di cemento, il quale ha colmato le lacune del terreno a causa delle quali l’edificio stava lentamente sprofondando. Come avviene a intervalli regolari di tempo, i giornalisti e le autorità politiche cittadine, sono stati invitati a ispezionare il cantiere e a immaginare quelle che tra meno di un anno saranno le nuove sale della Biblioteca civica.

Il servizio completo sulla Voce in edicola mercoledì 13 ottobre, o in formato digitale. Clicca qui e abbonati.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.