L’esodo e i diritti umani: la parola ai ragazzi

0
L’esodo e i diritti umani: la parola ai ragazzi
I rappresentanti delle scuole premiate con il ministro Bianchi

A Palazzo Madama, alla presenza del ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, sono state premiate le scuole vincitrici dell’edizione 2021/2022 del concorso nazionale “10 febbraio. Per amor di Patria!”. La premiazione si è svolta nell’ambito delle celebrazioni del Giorno del Ricordo. Durante la cerimonia organizzata al Senato sono state premiate le scuole prime classificate, gli altri istituti saranno premiati il 16 febbraio, a Milano. Quest’edizione del concorso, destinato a tutte le scuole del primo e del secondo ciclo d’istruzione, italiane e degli Stati nei quali è previsto e attuato l’insegnamento della lingua italiana e alle scuole italiane all’estero, ha proposto a studentesse e studenti di cimentarsi, con l’aiuto dei propri docenti, in elaborati che analizzassero il tema dell’esodo istriano, fiumano, dalmata alla luce dei Diritti Umani. “Nel Giorno del Ricordo, le nostre studentesse e i nostri studenti affrontano una pagina drammatica della nostra storia nazionale – ha dichiarato il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi -. Ringrazio tutti coloro che, anche quest’anno, hanno lavorato per organizzare il concorso ’10 febbraio’ e tutti i ragazzi che hanno partecipato all’iniziativa. Questa edizione ha proposto una riflessione sui diritti umani, tema centrale per costruire un’Europa e una società nelle quali i pericoli dell’intolleranza e della violenza siano definitivamente allontanati”.

Le scuole vincitrici dei primi premi sono: Classe III, IC “G. Sabatini” di Borgia (CZ), titolo dell’elaborato: “La storia scritta sui libri si incontra con l’esperienza di vita vissuta” (Scuola primaria); Classe II B, IC “Zanzotto” – SSIgr “G. Pascoli” di Caneva-Polcenigo (PN), titolo: “I Diritti umani non sono scatole vuote” (Scuola secondaria di primo grado); Menzione speciale: Classe III C, SSIgr “G. Isaia Ascoli” di Gorizia, titolo: “Diritti umani al Confine orientale”. Per quanto riguarda la scuola secondaria di secondo grado il primo premio ex aequo è andato all’Istituto Omnicomprensivo di Città di Sant’Angelo, Città Sant’Angelo (PE), titolo: “L’Angolino” Giornalino scolastico – che ha proposto anche articolo del nostro quotidiano su Giuseppina Martinuzzi (clicca qui e sfoglia la rivista)–e alla Classe IV M Indirizzo Audiovisivo Multimediale, Liceo Artistico statale “G. e P. Manzù” di Bergamo, titolo: “TUM TUM TUM”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display