Rijeka-Aberdeen (2-0). Čolak e Murić ipotecano i play off

Antonio Čolak autore del gol dello 0-2 Photo: Nel Pavletic/PIXSELL

Il Rijeka batte l’Aberdeen con un rigore di Antonio Čolak  e una rete allo scadere di Murić, conquistando un buon vantaggio in vista della gara di ritorno in programma il 15 agosto in terra scozzese. Una vittoria assolutamente meritata per i fiumani, che hanno dominato per tutto il match, e che hanno atteso con pazienza per colpire l’avversario. Da quanto visto stasera a Fiume, l’Aberdeen non sembra una squadra in grado di poter ribaltare il 2-0.

Sbadigli a Rujevica nel primo tempo della gara d’andata del terzo turno preliminare di Europa League tra Rijeka e Aberdeen. Scozzesi mai pericolosi, fiumani vicini al gol solo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma Župarić ha mandato fuori da due passi.

La partita si sblocca al 61′ quando Capan viene atterrato in area da Considine: l’arbitro indica immediatamente il dischetto. Dagli 11 metri Čolak non sbaglia.

All’89’ il neoentrato Murić raddoppia, ipotecando il passaggio del turno.

RIJEKA (4-2-3-1): Prskalo – Kvržić,  Župarić, Punčec, Tomečak (dal 76′  Raspopović) – Capan (dall’84’ Iglesias), Lepinjica – Acosty (dal 63′ Murić), Halilović, Lončar – Čolak. All. Igor Bišćan.

ABERDEEN (4-3-2-1): Lewis – Logan, Considine, McKenna, Leigh – Gallagher (dal 76′ Campbell), Ojo, Ferguson – Hedges (dall’87 Main), McGinn (dal 76′ Wright) – Cosgrove. All.: Derek McInnes

ARBITRO: De Bugos (Spagna)

Spettatori: 6.452

Ammoniti: Kvržić, Considine, Čolak, Župarić, Capan.

Facebook Commenti