Calcio. Pires, un brasiliano verso Rujevica

Felipe Pires

In Croazia il mercato dei calciatori va avanti fino al 17 febbraio. Quando meno te l’aspetti scoppia la bomba a Rujevica, se sarà così o avrà l’effetto di un petardo lo dimostrerà il tempo perché secondo le voci che circolano la società fiumana starebbe per chiudere un affare grosso che porterebbe alla corte di Simon Rožman la punta brasiliana Felipe Pires (25 anni). Si tratterebbe di un prestito fino al termine della stagione con diritto di riscatto. È una punta che può giocare sull’intero fronte d’attacco, in tutte e tre le posizioni in avanti, punta centrale, laterale destro o oppure sinistro. Si tratta di un calciatore che è nato nella scuola del Red Bull Salzburg calcio con cui ha vinto due titoli di campione austriaco e una coppa. In Austria ha vestito anche la maglia dell’Austria Vienna, con la quale ha fatto registrare l’unico score degno di nota: 11 gol in 66 partite. Nella Bundesliga tedesca ha vestito la maglia di FSV Frankfurt e Hoffenheim, mentre l’anno scorso è rientrato in Brasile in prestito per giocare nel Palmeiras e poi nel Fortaleza, senza far evidenziare numeri tali da strabiliare fan e proseliti. Tuttavia se dietro le voci ci fosse un po’ di verità l’arrivo di Pires corrisponderebbe a qualche partenza nel reparto avanzato dei bianchi, dopo l’addio di Puljić approdato allo Jagiellonia. Il più indiziato sembra essere Acosty, che è forse l’unico che ha “mercato”, considerando intoccabili il bomber Čolak e l’all-round Gorgon. Dalle poche immagini disponibili su Internet di Pires si può dire che è una punta che ama gli spazi in cui fa sfruttare le sue abilità di contropiedista e finalizztore. La spalla ideale di Čolak, decisione delicata…

Facebook Commenti