Scuola estiva di storia del confine orientale al Vittoriale degli italiani

Grazie alla collaborazione tra il Ministero dell’Istruzione e le Associazioni degli esuli

Una splendida panoramica sul Vittoriale degli italiani

Nuovo, importante passo avanti nella collaborazione tra il Ministero dell’Istruzione e le Associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati: una scuola estiva dedicata alla storia del confine orientale nella prestigiosa cornice del Vittoriale.

 

Si svolgerà, infatti, da lunedì 12 a venerdì 16 luglio, nell’ambito del progetto “Le vicende del confine orientale e il mondo della scuola”, la prima scuola estiva intitolata “Il difficile Novecento del confine orientale. Dal Risorgimento italiano alle prospettive europee” a Gardone Riviera (in provincia di Brescia), negli ambienti del Vittoriale degli Italiani, nell’ambito delle iniziative organizzate in occasione del centenario della sontuosa residenza di Gabriele d’Annunzio dopo l’impresa di Fiume.

Il programma

A moderare i dibattiti del 12 luglio sarà Caterina Spezzano, dirigente tecnico del Dipartimento per il sistema educativo d’istruzione e di formazione del Ministero. Dopo i saluti istituzionali da parte del presidente della Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani” Giordano Bruno Guerri, di Stefano Versari, capo Dipartimento del Ministero dell’Istruzione, di Giuseppe de Vergottini, presidente della Federesuli e di Davide Bradanini, Console Generale d’Italia a Fiume, alle ore 16.30 avrà inizio l’incontro vero e proprio, con una relazione di Giuseppe de Vergottini sul tema “La presenza italiana nell’Adriatico orientale alle soglie della Grande Guerra”. Seguirà, alle ore 17.30, la conferenza “Trento e Trieste, due irredentismi”, con relatore Stefano Bruno Galli.

Il 13 luglio i lavori prenderanno il via alle ore 10 con una relazione di Gianno Oliva su “Foibe tra negazione e rimozione: le ragioni del silenzio”. Alle ore 11 interverrà invece Orietta Moscarda, del Centro di ricerche storiche di Rovigno, sul tema “L’Istria nel dopoguerra: il potere popolare. Dalle ore 14 alle 17 sono previsti invece dei laboratori tematici guidati. A moderare gli incontri sarà Elena Depetroni.

Mercoledì 14 luglio alle ore 10 interverrà lo storico Raoul Pupo, sul tema “Stagione delle fiamme e stagione delle stragi: un’ipotesi di periodizzazione della violenza politica al confine orientale”. A fare da moderatrice sarà la docente Chiara Vigini, già presidente dell’Istituto regionale per la cultura istriano-fiumano-dalmata di Trieste. Alle ore 11 sarà in programma la presentazione del progetto documentario dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia “Video perle del ricordo: Altrove. Viaggi di un’anima”. Nel pomeriggio dalle ore 14 alle 17, riprenderanno i laboratori tematici guidati

Giovedì 15 luglio a moderare gli incontri sarà Donatella Schürzel, vicepresidente nazionale vicario dell’ANVGD. Alle ore 10 Giuseppe Parlato parlerà do “ D’Annunzio, Fiume, il fascismo. Seguirà alle ore 11 la conferenza di Davide Rossi sul tema “Le grandi cesure del Novecento. I Trattati e il Confine Orientale”. Nel pomeriggio, dalle 14 alle 17, riprenderanno i laboratori tematici guidati

Nella giornata conclusiva del 16 luglio a intervenire all’incontro alle ore 9, con una relazione su “Fiume dalla fine della guerra all’esodo (maggio 1945- febbraio 1947). La ricerca italo-croata sulle vittime di nazionalità italiana a Fiume e dintorni e il dignitoso epilogo di Riccardo Gigante al Vittoriale” sarà Marino Micich, direttore dell’Archivio Museo Storico di Fiume, con sede a Roma. Alle ore 10 saranno presentati al pubblico i risultati del lavoro dei laboratori mentre a mezzogiorno si trarranno le conclusioni dell’incontro. A moderare il tutto sarà anche nella giornata conclusiva dell’incontro, in rappresentanza del Ministero dell’Istruzione, Caterina Spezzano.

In streaming su Youtube e Facebook

L’evento si svolgerà in presenza nel rispetto delle disposizioni di sicurezza anti-Covid coinvolgendo una selezione di docenti risultati idonei al bando emesso dal Dipartimento sistema educativo di istruzione e formazione – Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale d’istruzione del suddetto Ministero. Sarà comunque possibile seguire i lavori in diretta e poi rivederli in streaming sul canale YouTube del Centro di documentazione multimediale della cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata (www.youtube.com/channel/UC-Fkl1xelh53k5zGchDSTPg) e sulla pagina Facebook della sede nazionale dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (www.facebook.com/Anvgd-Sede-Nazionale-868554539843945).

Facebook Commenti