Concorso Mailing List Histria 2021: le premiazioni si sono svolte online

Le misure antipandemiche costringono gli organizzatori della tradizionale gara letteraria ad adeguarsi

Un fermo immagine della cerimonia di premiazione svoltasi sulla piattaforma Zoom

Ha avuto luogo in Rete, tramite la piattaforma Zoom, quest’anno, la premiazione dei vincitori della 18ª/19ª edizione del Concorso Letterario Internazionale Mailing list Histria 2020 – 2021: 90 i ragazzi premiati; 171 i temi pervenuti, compresi quelli inviati all’edizione dell’anno scorso che non si era svolta a causa della pandemia; 289 gli alunni e studenti coinvolti per un totale di 31 istituti scolastici, 2 Comunità degli Italiani e 52 insegnanti. Un sentito grazie alle scuole, ai genitori e al retaggio familiare da parte degli organizzatori, tra i quali gli instancabili Gianclaudio De Angelini, Walter e Giulia Cnapich, Maria Rita Cosliani, Eufemia Giuliana Budicin e tanti altri membri del gruppo.
La neoeletta vicepresidente della Regione istriana, Jessica Acquaviva è rimasta collegata durante tutta le cerimonia e ha fatto un discorso breve ma molto sentito. Dopo i brevissimi saluti della presidente della Mailing List Histria, Maria Rita Cosliani, della presidente della Commissione giudicatrice, Maria Grazia Belci e del cofondatore Gianclaudio de Angelini, hanno preso la parola le due presentatrici, Mirella Tribioli e Adriana Ivanov. Sono state ricordate le varie Associazioni ed Enti che hanno posto in palio altri premi oltre a quelli tradizionali offerti dalla Mailing List Histria, grazie all’autofinanziamento degli aderenti. Molte le scuole e gli alunni che, grazie ai loro insegnanti, sono riusciti a trovare il tempo per collegarsi.

 

I vincitori

Per i lavori individuali delle scuole elementari il primo premio, di 200 euro, è andato a Oscar Fattor Hlaj, alunno dell’VIII classe della Scuola elementare italiana “Galileo Galilei” di Umago (insegnante Marianna Jelicich Buić). Il secondo premio nella stessa categoria (150 euro) è stato assegnato ad Anja Orel, della IX classe della Scuola elementare italiana “Dante Alighieri” di Isola (insegnante Paolo Pozzi). Il terzo premio di 100 euro è andato invece a Philip Paretić, alunno di VI classe, rappresentante della Comunità degli Italiani di Valle (insegnante Miriana Pauletić).

Per i lavori di gruppo delle elementari sono stati premiati con 200 euro (primo posto), per il lavoro intitolato “Mani in pasta”, Marta Adamović, Gea Gasparini, Noemi Bačić, Juraj Athanase Bassene, Lara Bonašin, Alessia Cukon, Maša Damijanić, Aleks Đurišić, Iva Jurić, Eleonora Lipljan, Maell Lorencin, Leonie Putzhammer, Sara Rupić, Vittorio Rupillo, Roberta Scremin, Leopold Tanković, Dominik Verić, Mauro Verko, della I classe della Scuola elementare italiana “Giuseppina Martinuzzi” di Pola (insegnante Rosanna Biasiol Babić).

Il secondo premio (150 euro) è andato al gruppo di alunni, dalla I alla IV classe, della sezione periferica di Valle dell’Elementare italiana “Bernardo Benussi” di Rovigno composto da Noa Bilić, Chiara Barbieri, Eric Paretić, Dante Jurman, Jakov Butković, Vita Čekić, Matias Močibob, Gea Karapandža, Aurora Žilović (insegnanti Alessandra Civitico Božić, Romana Paretić ed Ines Piutti Palaziol) per il lavoro dal titolo “Granseole”.

Al terzo posto (100 euro), con il lavoro di gruppo “Gusti de Dignan”, si sono piazzati Giuseppe Cosić, Ajda Karina Granda, Vito Kutić, Emili Ostović, Demian Pačić, Matteo Papić, Noel Vitasović, tutti alunni della II classe della Sezione italiana della Scuola elementare di Dignano (insegnante Fabiana Lajić). Nella categoria Scuole medie superiori – Lavori individuali, il primo premio, di 200 euro, è andato a Valentina Malusà, della IV classe dell’indirizzo Liceo generale della SMSI di Rovigno (insegnante Maria Sciolis). Al secondo posto (premio di 150 euro) Lorenzo Privrat, studente della III classe dell’indirizzo Liceo generale della SMSI “Dante Alighieri” di Pola (insegnante Luana Moscarda). In terza posizione, infine (100 euro) Sara Gec, studentessa della I classe dell’Indirizzo informatico, in rappresentanza della Comunità degli Italiani di Crevatini (insegnante Maria Pia Casagrande).

Dalmazia e Montenegro

Nella categoria Dalmazia in Montenegro – Scuole elementari, lavori individuali o di gruppo al primo posto (premio di 200 euro) si è piazzata Elbina Aljošević, alunno dall’VIII classe della Scuola elementare “Srbija” di Antivari Vecchia/Stari Bar (insegnante Jadranka Marković). In seconda posizione (premio di 150 euro) Andrea Čavor, alunno della IX classe della Scuola elementare “Ivo Visin” di Perzagno/Prčanj, Cattaro (insegnante Martina Saulačić Lompar). Terzo in classifica (premio di 100 euro) Roberto Sartori, dell’VIII della Scuola elementare “Mrkojevići” Pečurice, di Antivari (insegnante Mersiha Oručević). Per quanto riguarda invece le Scuole medie superiori del Montenegro, i premiati sono Kristina Kamenarović (200 euro) e Andjela Popović (150 euro), entrambe allieve della II classe del Liceo di Cattaro (insegnante Valerija Jokić); e Ana Maria Marinović (150 euro), della IV classe dello stesso Liceo (insegnante: Valerija Jokić).

I premi delle Associazioni degli esuli

Il premio dell’Associazione per la cultura fiumana, istriana e dalmata nel Lazio (200 euro) è stato assegnato a Iris Bolšec, liceale della III classe della SMSI di Rovigno (insegnante Larisa Degobbis). I due premi di 150 euro posti in palio dall’Associazione delle Comunità istriane di Trieste sono andati a Marta Facchin, alunna della V classe della SEI “Edmondo De Amicis” di Buie (insegnante Maura Runco e a Klara Pauletić, liceale della IV classe della SMS “Mate Balota” di Parenzo (insegnante: Daisy Ghersinich Fiškuš). Quelli dell’Associazione Fiumani italiani nel mondo – Libero Comune di Fiume in esilio”, sempre di 150 euro, sono stati assegnati ad Annabel Dekleva, della VII classe della SEI “Belvedere” di Fiume (insegnante Roberto Nacinovich) e a Michela Koraca, studentessa della II classe della SMSI di Fiume (insegnante Emili Marion Merle). I due premi dell’Associazione Italiani di Pola e Istria – Libero Comune di Pola in esilio, sempre di 150 euro, sono andati a 25 piccoli autori di un lavoro di gruppo della IV classe della SEI “Giuseppina Martinuzzi” di Pola (insegnante Rosanna Biasiol Babić) e a Chiara Cergnul, liceale della II classe della SMSI “Dante Alighieri” Pola (insegnante Teo Banko). I due premi del Comitato provinciale dell’ANVGD di Gorizia (150 euro) sono andati a Lara Gerbaz, alunna della VII classe della SEI “Gelsi” di Fiume (insegnante Ksenija Benvin Medanić) e a Mattea Šubat, allieva della II classe della SMSI di Fiume (insegnante Emili Marion Merle). Il Circolo di cultura istro-veneta Istria” di Trieste ha premiato con 15° euro Matilde Banko, alunna della IV classe della SEI “Giuseppina Martinuzzi” di Pola (insegnante Rosanna Biasiol Babić) e Lorenzo Markulinčić, allievo della I classe del Ginnasio di Pola (insegnante Karin Bolković). I premi posti in palio dalla “Famìa ruvignisa”, tutti di 100 euro, sono stati assegnati agli alunni della VII classe della SEI “Bernardo Benussi” di Rovigno (insegnante Debora Moscarda); a Eni e Paolo Ladavac, della IV classe della stessa SEI (insegnante Romana Lordanić); ad Amanda Soldatić, che frequenta la IV classe della “Bernardo Benussi” (insegnante Romana Lordanić); nonché a David Fiškuš e a Elisabetta Borghetti, entrambi liceali della I classe della SMSI di Rovigno (insegnante Patrizia Malusà). Il premio “Gente di Gallesano”, di 150 euro, è andato ad Antonio Deghenghi, alunno della II classe della sezione periferica di Gallesano della SEI “Giuseppina Martinuzzi” (insegnante Alda Piccinelli Cetina). Il premio “Imprinting dell’Istria”, dedicato alla memoria del compianto Roberto Stanich e destinato a un lavoro scritto in dialetto (100 euro), è andato a Leon Križman, ginnasiale della II classe dell’”Antonio Sema” di Pirano (insegnante Dora Manzo).

I premi della Regione istriana

I premi posti in palio dalla Regione istriana (750 kune) sono andati per quel che riguarda le scuole con lingua d’insegnamento italiana, a Iva Uljenik, alunna della VI classe della SEI “Edmondo De Amicis” di Buie (insegnante Maura Runco); a 15 alunni della II/a della SEI Galileo Galilei di Umago (David Benvenuti, Michele Bertoša, Vittoria Hujdur, Leila Jugovac, Luca Kocmanić, Alessia Lakošeljac, Nesa Mataija Valh, Erik Miletić, Eni Mišković, Maria Stefania Perich, Eleonora Petrov, Elli Pozzecco, Gioia Sinožić, Elen Uršić, Leonardo Zornada Perri) per un lavoro di gruppo (insegnante Ilenija Anić); a Daniela Jakominić, alunna della III classe della SMSI di Rovigno (insegnante Larisa Degobbis e ad Anika Cetina, Simone Marsetič, Martina Perković, Marilena Privrat, Ivona Rašula, Korina Višković, liceali della I classe della SMSI “Dante Alighieri” Pola (insegnante Marta Banco).

Per quanto riguarda le scuole con lingua d’insegnamento croata situate in territorio della Regione istriana sono stati premiati per un lavoro individuale Mauro Racan, alunno della II classe della SE “Juršići” di Roveria-Sanvincenti (insegnante Jelena Benčić); per un lavoro di gruppo Iris Peršić, Lana Macan, Sara Obrovac e Petra Bijažić, della V classe della SE di Sanvincenti (insegnante Sandra Pastrovicchio Lukić); a Eva Fiškuš, liceale della IV classe della SMS “Mate Balota” di Parenzo (insegnante Daisy Ghersinich Fiškuš) e a Nicole Martinović, Arijana Radovan ed Emili Srblin, liceali di III classe del Collegio di Pisino (insegnante Sandra Sloković).

Premio «Istria Europa»

Il premio “Istria Europa” di 100 euro, è andato ad Annabella Škobo, liceale della III/b della “Dante Alighieri” di Pola (insegnante Luana Moscarda). I due premi di 150 euro posto in palio dal Comitato di Gorizia della Società “Dante Alighieri” sono andati a Marika Omanović, della V classe della Sezione italiana della SE di Dignano (insegnante Manuela Verk) e a Monika Piljan, della II classe della SMS d’Economia di Pola (insegnante Silvana Čulić). I tre premi di 50 euro “Sulle ali della bora, nel ruggito del leone” (disegni) sono andati a Raoul Bernich, Nastasija Milošević, Leon Zubin, Joelle Levaj e Jan Zigante, tutti alunni della I classe della SEI “Galileo Galilei” di Umago (insegnante Gabriela Grbeša.

I premi dell’Unione Italiana

I due premi di 150 euro posti in palio dall’Unione Italiana sono andati a Noam Lusa Costamagna, della VII classe della sezione periferica di Sicciole della SEI “Vincenzo e Diego de Castro” di Pirano (insegnante Marina Dessardo) e ad Alessia Antonaz, ginnasiale della IV classe della SMSI di Fiume (insegnante Martina Sanković Ivančić).

Tanti infine i premi di incoraggiamento, dai 70 ai 50 euro, e i premi simpatia (libri) più un premio straordinario di 100 euro per le attività didattiche degli studenti che è stato assegnato alla Scuola media professionale di Cetinje.

Facebook Commenti