Notte del libro. La «Dante» omaggia Marko Marulić

A presentare i risultati del progetto di ricerca sono stati gli studenti della Scuola media superiore italiana di Pola

0
Notte del libro. La «Dante» omaggia Marko Marulić

Anche ques’anno la Scuola media superiore italiana “Dante Alighieri” di Pola ha preso parte alla manifestazione Notte del libro, offrendo un programma nell’atrio dell’istituto scolastico. Nel porgere i saluti agli allievi per il rientro a scuola, la direttrice Debora Radolović ha ricordato l’attualissimo slogan della manifestazione, “Il libro come spazio della libertà”, che offre tutta una serie d’interpretazioni e riflessioni nel significato del libro e della letteratura nel recupero della libertà fisica, mentale e intellettuale.

Lo slogan del programma dell’”Alighieri”, che celebra questa manifestazione da ormai undici anni, è “Giuditta – un libro per sempre” ed è dedicato all’Anno di Marko Marulić e al quinto centenario del suo poema epico “Judita”, uscito nel 1521 e il primo recitato in lingua croata. A presentare i propri lavori sono stati gli allievi del liceo linguistico (IIa), del liceo generale (IIIa), perito informatico (IIId) e perito economico (IIIc), seguiti dalle docenti di lingua croata Višnja Mijandrušić Miloš e Ozana Bugarin Geromella, nonché dal docente di materie elettrotecniche Svebor Smodlaka, che dall’inizio dell’anno scolastico esploravano il capolavoro di Marulić.

I risultati di questo progetto molto impegnativo sono stati presentati in una mostra allestita nell’atrio della scuola, grazie alla quale si possono vedere e paragonare la donna ai tempi biblici con quella rinascimentale, i diversi modi di vestire, come si truccava ecc. In visione inoltre, le armi e le tecniche di difesa ai tempi di Marulić, con i disegni creati da Krista Noelle Rajko (IIIa) e Diego Belci (IIb). Perdipiù, gli allievi della terza classe perito informativo hanno creato una mappa digitale interattiva, nella quale si può entrare nel mondo geografico e fisico delle terre della Bibbia e conoscere molti toponimi quali Betulia, Ninive, Samaria, Damasco, Cilicia ed altri. Infine, Luka Lupetina della IIIc nel videotrailer realizzato da Romeo Vojvodć e Manuel Percan, impersona la figura del re di Babilonia, Nabucodonosor. A coordinare il progetto ovvero il difficile lavoro di ricerca e il programma dedicato alla Notte del libro è stata la bibliotecaria Elda Pliško Horvat. Quest’ultima ha voluto ringraziare la prof.essa Luciana Borsetto dell’Università di Padova, che gentilmente ha messo a disposizione la sua traduzione del volume “Giuditta” in lingua italiana.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display