«Amarcord». Universi multidimensionali a teatro

Il brano del regista Luciano Delprato ha debuttato allo «Zajc» di Fiume

0
«Amarcord». Universi multidimensionali a teatro
Tutti gli attori sul palco. Foto: RONI BRMALJ

Dopo il successo del debutto al Teatro Popolare Istriano di Pola, l’“Amarcord” firmato dal regista argentino Luciano Delprato, ha avuto la sua première fiumana, con forti applausi e ovazioni del pubblico del Teatro Nazionale Croato “Ivan de Zajc”. L’adattamento teatrale del capolavoro cinematografico di Federico Fellini vede la recitazione di Olivera Baljak, Ivna Bruck, Edi Ćelić, Serena Ferraiuolo, Mario Jovev, Dean Krivačić, Jelena Lopatić, Biljana Lovre, Jasmin Mekić, Giuseppe Nicodemo, Deni Sanković, Tanja Smoje, Aleksandra Stojaković Olenjuk e Andrea Tich. Uno spettacolo multidimensionale, in cui, accanto all’interpretazione attoriale e alla regia, un ruolo fondamentale è quello delle musiche di Osman Eyublu, delle coreografie di Michele Pastorini e della scenografia di Belén Parra, che firma pure i costumi. La nuova produzione dello “Zajc”, che vede ancora una volta la felice interazione tra gli ensemble del Dramma Croato e del Dramma Italiano, prosegue con successo la collaborazione tra il TNC di Fiume e il Teatro Popolare Istriano di Pola. Tra il pubblico presenti Melita Sciucca e Sonja Kalafatović, presidente rispettivamente della CI di Fiume e Abbazia.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display