Sempre meno immondizia nei fondali

Azione di pulizia del mare organizzata dalla Regione litoraneo-montana e dal Centro operativo regionale

0
Sempre meno immondizia nei fondali
I sommozzatori all’opera. Foto: IVOR HRELJANOVIĆ

In vista della Giornata mondiale della tutela dell’ambiente, che verrà celebrata domani, ieri si è svolta un’azione di pulizia della costa e del mare sull’isola di San Marco sotto al ponte di Veglia, organizzata dalla Regione litoraneo-montana e dal Centro operativo regionale. Nell’evento sono stati inclusi i membri di quest’ultimo, gli alunni dell’Istituto nautico di Buccari, i dipendenti della municipalizzata Dezinsekcija, l’Unità nazionale d’intervento della Protezione civile, nonché i sommozzatori del club subacqueo Marco Polo. Il tutto affiancato dalle imbarcazioni della Capitaneria del porto e della Dezinsekcija, nonché della motovedetta della Polizia. Si tratta di un’azione che viene portata avanti dal 2021 e che, come detto da Darko Glažar a capo del Centro, sta dando i suoi frutti visto che ogni anno si trova meno spazzatura in fondo al mare. “Quest’anno abbiamo tantissimi partecipanti all’azione, circa una settantina in totale. Anche questa volta hanno aderito gli allievi di Buccari, per fare in modo che anche questa fascia d’età venga sensibilizzata sul problema dell’inquinamento e sull’importanza della tutela dell’ambiente. Visto che i risultati delle pulizie sono sempre più visibili, continueremo sicuramente anche negli anni a venire”, ha detto Darko Glažar.

Zdravko Lisac, segretario del Centro, ha spiegato che l’azione fa parte anche dei preparativi per la stagione turistica. “Il Centro organizza autonomamente l’azione, però noi invitiamo tutte le Città e Comuni che si trovano sulla costa a organizzare simili interventi. All’appello rispondono sempre tantissime persone. La Regione si prende poi la briga di smaltire in modo sicuro tutta l’immondizia raccolta. Da sottolineare che il Centro è operativo tutto l’anno per quanto riguarda il sistema di tutela del mare, mediante varie azioni ed esercitazioni. Inoltre la Regione, in collaborazione con il Ministero del Mare, del Traffico e dell’Infrastruttura, finanzia il lavoro di tre navi che servono per la pulizia del mare, che sono sull’attenti 24 ore al giorno in caso di emergenza. Per fortuna negli ultimi anni non ci sono stati casi gravi di inquinamento. Si tratta per lo più di impurità oleose, di fioritura del mare o di presenza di grandi quantità di polline sulla superficie in primavera. Sono convinto che siamo pronti per dare il via a un’ottima stagione turistica”, ha concluso Lisac.
La zona inclusa nell’azione di pulizia, della lunghezza di circa 2 km, è stata la parte nord-ovest e sud-ovest dell’isolotto di San Marco, nonché una parte della baia Voz. I sommozzatori hanno estratto dai fondali per lo più copertoni di macchine, bottiglie di vetro e pezzi di plastiche di grandi dimensioni.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display