Il cimitero di Drenova si sta ampliando

Visita delle autorità cittadine alle nuove sezioni del camposanto, nelle quali sono stati investiti 15 milioni di kune

Grazie ai nuovi investimenti, il cimitero di Drenova ha raggiunto il 50 p.c. di capienza complessiva

La municipalizzata “Kozala” ha investito nell’ultimo anno attorno ai 15 milioni di kune per l’ampliamento del cimitero centrale di Drenova. Con quest’investimento il camposanto ga raggiunto il 50 p.c. di capienza totale. “Le nuove sezioni di tombe, nicchie e loculi saranno sufficienti per i prossimi 5-10 anni”, ha dichiarato Nives Torbarina, direttrice dell’azienda, nel corso del sopralluogo a cui ha partecipato ieri anche il sindaco Vojko Obersnel con collaboratori. “Prossimamente, nelle suddette aree è prevista la messa a dimora di nuove piante. Il progetto include pure una serie di lavori d’assetto dei loculi, che verranno messi in vendita all’inizio del prossimo anno. Inoltre, si sta già lavorando sul progetto del nuovo campo comunale, che avrà una capienza di 160 posti”, ha aggiunto.

Foto: IVOR HRELJANOVIĆ

Gli interventi eseguiti finora comprendono due sezioni e precisamente 122 tombe nel campo G-10, sezione A, in cui in questo momento sono in corso lavori di rifinitura, e altrettante nelle sezioni B e C, per un valore di oltre 6 milioni di kune. L’opera più complessa riguarda il campo G-9 dove, in una cavità carsica naturale, sono stati costruiti 566 sepolcri e precisamente 16 tombe, 432 nicchie e 118 loculi.
“Si tratta del secondo progetto di questo tipo – ha illustrato Torbarina –, ma molto più ampio, nell’ambito del quale la discesa verso la parte inferiore è stata pensata come un sentiero a spirale”. L’intera opera ha un valore di circa 8,5 milioni di kune.

Foto: IVOR HRELJANOVIĆ

Oltre a questi due investimenti, la municipalizzata ha investito circa 720mila kune nell’ampliamento del Viale dei combattenti mettendo per ora in funzione soltanto 13 tombe, mentre le altre 91 delle complessive 104, sono ancora in fase di costruzione. “La Città di Fiume è stata tra le prime a destinare nel 1991 una parte del cimitero di Drenova alla sepoltura dei combattenti caduti durante la Guerra patriottica, per poi proseguire con la prassi in tempo di pace, per gli ex militari” ha voluto ricordare il sindaco Vojko Obersnel. “In tutto, negli ultimi cinque anni, tra i vari investimenti che hanno interessato il Viale dei combattenti, i campi comunali e la manutenzione del cimitero centrale di Drenova, l’amministrazione cittadina ha investito attorno ai 20milioni di kune”, ha rilevato infine il primo cittadino.

La nuova sezione delle nicchie, con discesa a spirale verso la parte più bassa

Facebook Commenti