Covid: alla SMSI di Fiume bilancio positivo

Il preside della SMSI di Fiume, Michele Scalembra

Situazione sotto controllo anche nella Scuola media superiore italiana, dove le lezioni si svolgono senza intoppi, nonostante le ferree regole imposte dall’emergenza sanitaria.
A poco più di un mese dall’inizio del nuovo e travagliato anno scolastico, il bilancio è positivo per il preside Michele Scalembra, che non nasconde il suo ottimismo per i mesi a venire. “Ci siano organizzati bene, preparando dal primo giorno di scuola precisi protocolli di sicurezza. Strada facendo abbiamo inserito pure una pausa di 10 minuti, durante i quali è possibile uscire nel cortile scolastico oppure davanti alla scuola. Lo abbiamo fatto perché abbiamo capito che è molto difficile, sia per gli alunni che per i docenti, non potere uscire dalle classi per tutta la durata delle lezioni. Ovviamente, indossare la mascherina è d’obbligo”, ci spiega. “Ho avuto modo più volte di parlare con gli alunni, per capire come la pensano. Sono soddisfatti dell’organizzazione delle lezioni in classe e sperano di non dover tornare a seguirle online da casa. In questo senso devo lodare i docenti, i quali sono i primi a contattare e ascoltare i ragazzi”, prosegue il preside, sottolineando che l’obiettivo principale è impedire alla scolaresca d’interagire, nel rispetto delle norme epidemiologiche consigliate.
“Abbiamo la fortuna di avere a disposizione un edificio spazioso e comodo, ed è quindi stato possibile garantire il distanziamento sociale nelle aule, dove gli alunni non devono indossare la mascherina. Lo devono fare, invece, quando escono in corridoio. Inoltre, le lezioni si svolgono soltanto al mattino e anche questo è un vantaggio per alunni e docenti. Soltanto le lezioni di etica e religione si svolgono online. Quando è possibile, le lezioni vengono organizzate anche sul campo. L’emergenza sanitaria ha sconvolto un po’ i ritmi scolastici, ma tutto sta andando per il verso giusto e mi ritengo soddisfatto. Comunque sia, si vive alla giornata, risolvendo i problemi giorno per giorno, non è possibile fare piani a lungo termine, ma è così per tutti e bisogna adeguarsi alla situazione”, conclude Scalembra.
Nonostante le limitazioni, la SMSI cerca di offrire contenuti aggiuntivi agli alunni. Recentemente ha partecipato al Festival della letteratura italiana e a un incontro virtuale con lo scrittore Fabio Geda. In programma altri contenuti, la cui realizzazione dipenderà dalla situazione epidemiologica.

Facebook Commenti