Scuole-governo: è stallo. «Sciopero anche fino a Natale»

La manifestazione di protesta degli insegnanti mercoledì a Zagabria. Foto Luka Stanzl/PIXSELL

Governo-sindacati, la partita non decolla. Anche se all’inizio di questa settimana i rappresentanti dell’Esecutivo e quello dei sindacati di categoria si sono finalmente seduti attorno a un tavolo, sembra che le parti siano ancora molto distanti. Perciò, lo sciopero nelle scuole prosegue e, come affermato da Sanja Šprem, presidente del Sindacato degli insegnanti croati, “potrebbe durare fino a Natale”.
“Le casse dello Stato sono aperte per tutti, tranne che per gli insegnanti. Questo è inaccettabile e noi sicuramente non desisteremo dalle nostre richieste. Andiamo avanti fino al raggiungimento del nostro obiettivo”, ha tuonato Branko Mihalinec, leader del Sindacato indipendente degli impiegati nelle scuole medie.
Perciò, l’agitazione non si ferma: ieri sono rimaste chiuse tutte le scuole in Croazia, oggi gli alunni istriani sono rimasti a casa, come pure quelli di Sebenico e Knin, mentre domani, venerdì 8 novembre, toccherà alle Regioni di Karlovac e di Vukovar e dello Srijem.
I sindacati hanno annunciato che lunedì, 11 novembre, lo scioperò interesserà la Regione di Spalato e della Dalmazia e quella di Požega e della Slavonia.

Facebook Commenti