Ruspe in azione nell’Istria centrale

Ipsilon. Verso il raddoppio da Pisino al Monte Maggiore

Foto: Ivor Hreljanović

Procedono a spron battuto nell’Istria centrale i lavori per il raddoppio dell’Ipsilon istriana che dovrebbe divenire un’autostrada a tutti gli effetti nel tratto che va da Rogovići, ovvero dalla periferia di Pisino, fino al traforo del Monte Maggiore. Nemmeno la stagione turistica ha fermato le maestranze che sotto un sole codente sono impegnate in questi giorni a creare gli spazi per la costruzione della seconda corsia al fianco della carreggiata attuale. Chi passa lungo l’attuale strada a scorrimento veloce non può non notare i macchinari pesanti all’opera soprattutto nel tratto che va da Pisino a Cerreto. Il traffico veicolare comunque non ne risente troppo: soltanto in alcune zone si deve ricorrere ai semafori perché una delle corsie è “occupata” dalle maestranze. Nulla di preoccupante per i viaggiatori, in ogni caso, che non devono temere tempi d’attesa prolungati. Il tratto da Pisino al traforo del Monte Maggiore, per quanto importantissimo per l’Istria è soltanto il primo “assaggio”. Una volta completato questo segmento, comunque molto impegnativo in quanto non mancano ponti e viadotti, si procederà con la realizzazione della seconda galleria del Monte Maggiore. E poi si punterà al raddoppio delle corsie in direzione di Mattuglie. Certo ci vorranno anni, ma poi l’Istria e Fiume saranno più vicine che mai.

Facebook Commenti