Regione litoraneo-montana: brusco aumento delle infezioni da Covid

Turisti in fila per il test rapido anche dinanzi all’Istituto di salute pubblica in via Krešimir a Fiume

Brusco aumento delle infezioni da Covid-19 nel Quarnero e Gorski kotar nelle ultime 24 ore. L’Unità di crisi della Protezione civile regionale ha emesso il bollettino giornaliero nel quale si rileva come nelle ultime 24 ore siano stati confermati 54 nuovi casi di contagio da coronavirus su 2.178 test effettuati. Il tasso di positività è del 2,48 per cento. La maggior parte dei neoinfetti (40) sono abitanti di Fiume e del circondario, 8 della Liburnia, 3 dell’area di Crikvenica e Novi Vinodolski e altrettanti dell’isola di Veglia. Nel frattempo 25 persone sono guarite. Oggi i casi attivi sono 261. Dal Centro clinico-ospedaliero di Fiume l’informazione che i ricoverati sono 23, ovvero 4 in più di ieri. Come reso noto dal CCO  nella quarta ondata epidemica, dove a dominare è la variante delta, nell’istituzione sanitaria fiumana vengono ricoverati malati gravi provenienti dalle Regioni contermini. Quattro pazienti (uno più di ieri) necessitano del respiratore, di cui 3 sono abitanti delle conteee vicine. Nel corso della giornata di ieri, purtroppo, un paziente Covid è deceduto.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.