Obersnel-Burić: è scontro sull’appartamento del sindaco

Vojko Obersnel e Hrvoje Burić

Botta e risposta tra Vojko Obersnel e Hrvoje Burić. Il consigliere cittadino e leader della lista indipendente Bura, si è scagliato contro il sindaco per “aver indicato dei dati falsi nella sua dichiarazione patrimoniale”. Secondo Buricć, il primo cittadino non avrebbe dichiarato il vero prezzo del suo appartamento acquistato nel 2002 nel rione di Pećine. “Si tratta di una zona di Fiume tra le più costose dal punto di vista immobiliare – ha spiegato il consigliere cittadino -, e perciò suona strano il fatto che Obersnel abbia acquistato un appartamento di 140 metri quadrati per la modica cifra di 901.148 kune (circa 120mila euro). Ciò significherebbe che il sindaco ha pagato soltanto 870 euro per metro quadrato”. A detta di Burić, in quella zona i prezzi si aggirano attorno ai 2mila euro. “Siccome il sindaco, in un’intervista, rilasciata poche settimane fa, aveva chiesto la responsabilità politica per tutti coloro che non avessero compilato la dichiarazione patrimoniale in modo corretto, ora voglio capire quale sia la responsabilità politica di Obersnel in questa storia”, ha concluso Burić, invitando la Commissione per il conflitto d’interessi a esaminare il caso.
La replica
Il sindaco di Fiume ha risposto in modo molto conciso: “Non c’è nulla di sospetto nella mia dichiarazione patrimoniale. Io ho comprato l’appartamento in questione nel 2002 in base ai prezzi di mercato vigenti in quel periodo. Il prezzo è indicato nel contratto di compravendita, e per acquistarlo ho acceso un mutuo”, ha dichiarato Obersnel.

Facebook Commenti