Molo di Volosca rimesso a posto

L’intervento si è reso necessario in seguito all’ultima ondata di maltempo

L'ultimo ritocco alla scogliera risaliva agli inizi degli anni Settanta. Foto Željko Jerneić

Si sono conclusi i lavori di ristrutturazione del molo frangiflutti di Volosca, iniziati negli ultimi giorni dell’anno appena trascorso. Si è trattato di un intervento quanto mai necessario dal momento che l’ultimo ritocco alla scogliera risaliva agli inizi degli anni Settanta del secolo scorso.
Visto che negli ultimi anni le giornate di forte maltempo, accompagnate dall’acqua alta e da onde molto alte provocate da violente mareggiate, sono state sempre più frequenti, urgeva risanare il frangiflutti che stava gradualmente perdendo la propria funzione, come sottolineato anche da Fernando Kirigin, direttore dell’Autorità portuale di Abbazia, Laurana e Draga di Moschiena. Il deterioramento era visibile in particolar modo dopo l’ultima ondata di maltempo quando le onde, favorite dal forte vento di scirocco, avevano seriamente lesionato parte della scogliera.
I lavori hanno previsto la disposizione di 570 metri cubi di materiale in pietra, del peso che varia dalle tre alle cinque tonnellate, arrivato da Koromačno (Comune di Arsia, Istria). È quindi seguita l’operazione di risanamento delle parti sottomarine interne del porto di Volosca, di modo da proteggere l’area portuale dalle bizze di Madre Natura.

Facebook Commenti