Giovedì sciopero in tutte le scuole elementari e medie della Croazia

Il ministro, Blaženka Divjak Foto: Emica Elvedji/PIXSELL

Domani, giovedì, in tutta la Croazia scatterà lo sciopero nelle scuole elementari e medie. Poi, da venerdì, lo sciopero continuerà però non in tutto il Paese: si alterneranno a protestare insegnanti e personale ausiliario delle scuole delle varie Regioni. L’agitazione sindacale andrà avanti finché il governo non avrà accettato le condizioni poste dai principali Sindacati che operano nel sistema dell’istruzione.
Infatti, dopo le trattative di stamane, è fallito anche il secondo round di negoziati tra governo e sindacati del settore scolastico, incentrati sull’aumento dei coefficienti relativi alla complessità delle mansioni. Il governo ha respinto la richiesta dei sindacati di aumentare le paghe del 6,11% offrendo una lievitazione di 2 punti percentuali a partire dal primo ottobre e di altrettanti 2 punti dal primo giugno 2020.
Le scuole domani saranno aperte e dipenderà dai vari sindacati se gli insegnanti faranno lezione. La situazione, pertanto, è caotica.
Il ministro dell’Istruzione e della Scienza Blaženka Divjak, nel corso della conferenza stampa svoltasi nel primo pomeriggio, ha invitato alunni e genitori ad avere pazienza e a seguire l’evolversi della situazione.

Facebook Commenti