Croazia: oggi solo 25 casi. Matrimoni per pochi intimi in Slavonia

Atmosfera rilassata a Spalato

Notevole calo dei contagi in Croazia nelle ultime 24 ore. Dopo i 116 di sabato e i 92 di domenica, oggi, lunedì 20 luglio, si contano soltanto 25 nuovi casi di coronavirus. Lo rende noto la task force nazionale, aggiungendo che i casi attivi sono attualmente 1.150, ossia 57 in meno rispetto al giorno prima. Ci sono anche due decessi: si tratta di due anziani con malattie pregresse spirati all’ospedale di Pola.  
Nonostante la flessione dei numeri inerenti all’epidemia, l’Unità di crisi della Protezione civile nazionale ha deciso di introdurre nuove misure restrittive, che si riferiscono ai matrimoni. Da oggi e almeno fino al 5 agosto tutti coloro che convoleranno a nozze potranno farlo solo alla presenza dei familiari più stretti. L’ordinanza è valida solo per la Regione di Vukovar e dello Srijem, dove negli ultimi giorni ci sono stati decine di casi riconducibili a vari matrimoni svoltisi nelle ultime settimane. I membri della task force, comunque, hanno annunciato che si sta esaminando la possibilità che questa decisione sia applicata su tutto il territorio croato.
I locali notturni. In Istra chiusura alle 2 di notte
Oltre ai matrimoni, sul banco degli imputati anche i locali notturni. Come sempre, l’Istria è sempre un passo avanti e ha deciso di limitare l’orario d’apertura fino alle 2 di notte. Idea che piace anche a Zagabria dove l’Unità di crisi nazionale sta pensando di estendere questa decisione su tutto il territorio della Croazia.

Facebook Commenti