Basovizza, intercettata una sessantina di migranti

Foto Armin Durgut/PIXSELL

Non presenta giorni di tregua la cosiddetta rotta balcanica, il flusso della disperazione:
migranti spesso alle mercè di passeur senza scrupoli in cerca di un futuro migliore. Oggi sul Carso, sopra Trieste, ne è stata intercettata una sessantina. Sono stati fermati nei pressi del monumento alla vittime della foiba di Basovizza, ha fatto sapere la Polizia di frontiera di Trieste. il gruppo proveniva dalla vicina Slovenia. La maggior parte dei migranti bloccati sono di nazionalità afghana e pakistana. Non sono state registrate particolari criticità di natura sanitaria.

Facebook Commenti