Croazia. Mascherine obbligatorie nei bar e alle stazioni degli autobus

Mascherine obbligatorie negli spazi chiusi, e non è una novità, ma la task force nazionale ha reso noto che molto probabilmente i dispositivi di protezione dovranno essere indossati anche alle stazioni degli autobus. “Siamo in continuo contatto con gli epidemiologi, ma anche con vari settori della vita sociale e crediamo che la mascherina sia uno dei mezzi più sicuri per evitare la trasmissione del Covid”. Lo ha detto Krunoslav Capak, direttore dell’Istituto nazionale per la salute pubblica (Hzjz), il cui nome è oggi balzato agli onori delle cronache per le minacce ricevute. “Con l’arrivo del freddo e delle piogge, i cittadini saranno costretti a trascorrere più tempo negli spazi chiusi. Perciò, abbiamo deciso di incontrare i rappresentanti della Conferenza episcopale croata e dei ristoratori per capire il da farsi. Credo che nei bar sarà necessario indossare le mascherine, ma anche alle stazioni degli autobus dove d’inverno i passeggeri cercano riparo sotto le pensiline creando così degli assembramenti”.
Alla domanda se saranno comminate le multe a coloro che non si atterrano le disposizioni, Capak ha precisato di averne discusso “con i ristoratori, ma anche con gli ispettori: tutti sono concordi che bisogna rafforzare i controlli, perché a farne le spese infine sono soprattutto quelli che si attengono alle misure prescritte dalla task force”.

Facebook Commenti