Croazia. Cittadini spaccati sull’obbligo vaccinale

0
Croazia. Cittadini spaccati sull’obbligo vaccinale

Ma cosa ne pensano i cittadini? Il 48 per cento è assolutamente contrario all’obbligo vaccinale, come dimostra il sondaggio effettuato dall’agenda Promocija Plus per Rtl Tv su un campione di 1.300 persone. Dall’altro canto, però, il 43 p.c. si dice favorevole a un’eventuale decisione in questo senso, mentre il 9 p.c. non si è fatto ancora un’opinione in merito. Comunque, la maggior parte degli intervistati (63,3 p.c.) non vede di buon grado la possibilità che il siero antiCovid venga somministrato ai bimbi dai 5 ai 12 anni. Dice sì, invece, il 15,5 per cento. Ma il 21 per cento è indeciso se far inoculare il vaccino a questa fascia d’età, a dimostrazione che un quinto dei croati è ancora poco informato sull’eventuale somministrazione del siero ai più giovani.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display