Coronavirus. A Fiume perdite per 65 milioni di kune

La seduta straordinaria del Consiglio cittadino si è svolta nel rispetto delle norme epidemiologiche. Foto Goran Kovacic/PIXSELL

Ammontano a circa 65 milioni di kune (8,7 milioni di euro circa) le perdite a causa dell’emergenza coronavirus. Lo ha dichiarato il sindaco di Fiume, Vojko Obersnel, nel corso della odierna seduta straordinaria del Consiglio cittadino. Il sindaco ha illustrato pure le perdite  registrate dalle società municipalizzate Čistoća (-2,5 milioni di kune/337mila euro), Autotrolej (-18 milioni di kune/2,4 milioni di euro) e Rijekaplus (3 milioni/405mila euro). La decisione di mettere a disposizione gratuitamente i parcheggi è costata alla Città 13,5 milioni (1,8 milioni di euro). “In totale si tratta di circa 65 milioni di kune andati persi, il tutto senza calcolare le perdite dal mancato introito dell’imposta sul reddito. Alla fine di aprile, quando tutti i dati finanziari saranno disponibile, sarà sicuramente necessario discutere sulle revisione del Bilancio”, ha detto Obersnel.

Il servizio completo sulla Voce in edicola venerdì 24 aprile

Facebook Commenti