Convenzione MAECI-UPT-UI: ecco i progetti CNI (scarica il PDF)

Palazzo Modello, sede della CI di Fiume e dell'Unione Italiana. Foto Zeljko Jerneic

L’UI ricorda in una nota che il 14 settembre scorso, alla Farnesina si è svolta la consueta cerimonia della firma della Convenzione annuale tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Unione Italiana e l’Università Popolare di Trieste. La Convenzione, come è noto, è stata firmata dal ministro plenipotenziario Vincenzo Celeste, Direttore Generale della Direzione Generale per l’Unione Europea del MAECI, dal presidente dell’Unione Italiana, Maurizio Tremul, che ha firmato anche in nome e per conto di Marin Corva, presidente della Giunta esecutiva dell’UI, nonché dal Presidente dell’Università Popolare di Trieste, Emilio Fatovic. L’Ufficiale Rogante era la dott.ssa Claudia Arcese. Alla cerimonia, si rileva nel comunicato dell’UI, ha preso parte anche il ministro plenipotenziario Francesco Saverio De Luigi, presidente del Comitato di Coordinamento per le attività in favore della minoranza Italiana in Slovenia e Croazia.
La Convezione, si sottolinea nel comunicato dell’UI, consentirà di attuare i progetti e le iniziative indicate dall’Unione Italiana a valere sui fondi della Legge 73/01 in favore della Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia per il 2020 dall’importo complessivo di 3.000.000 di euro, di cui 1.043.375 assegnati alla gestione dell’Unione Italiana e 1.956.625 all’Università Popolare di Trieste.
La Convezione, si ribadisce nella nota, recepisce le deliberazioni assunte dal Comitato di Coordinamento per le attività in favore della minoranza Italiana in Slovenia e Croazia, riunitosi in videoconferenza il 30 luglio 2020 e i successivi aggiustamenti, che ha approvato sostanzialmente il Piano di interventi accolto dall’Assemblea dell’Unione Italiana nel corso della sua XI sessione ordinaria tenutasi a Buie il 23 luglio 2020. La firma della Convenzione permetterà ora di partire con l’attuazione di una serie di progetti, interventi e iniziative in particolare a favore delle Comunità degli Italiani, delle istituzioni e delle scuole della CNI (il PDF dei Progetti UI a valere sulla Legge 73_01 per il 2020). Sono progetti di grande importanza per il mantenimento e la diffusione della lingua e della cultura italiane sul territorio d’insediamento storico della Comunità Nazionale Italiana.
A favore delle Comunità degli Italiani andranno 777.843 euro (spese di gestione incluse), a favore di asili, scuole e Università 1.139.336 euro. Per le istituzioni della CNI e la collaborazione transfrontaliera saranno stanziati 343.112 euro, per le attività giovanili 467.940 euro, per la cultura e l’arte 150.161 euro, per l’imprenditoria e la comunicazione 78.708 euro e per gli affari giuridico-amministrativi 42.900 euro.

Facebook Commenti