Bar senza musica, sport senza contatti, quarantena di 14 giorni

I membri della task force nazionale durante il punto stampa

Da lunedì prossimo 1.mo marzo, la Croazia riapre le terrazze dei bar e dei ristoranti, dove però non potrà essere diffusa la musica, in modo da “evitare di parlare troppo forte e diffondere così il virus”. Lo hanno spiegato i membri della task force nazionale nel consueto punto stampa di oggi, venerdì 26 febbraio. I locali, inoltre, dovranno chiudere alle 22 e dovranno rispettare rigide misure epidemiologiche, come la distanza di almeno 3 metri tra i tavolini. Sarà vietato entrare negli spazi interni dei bar e dei ristoranti: l’unica eccezione è rappresentata dai servizi igienici ai quali si potrà accedere solo con la mascherina.
Si torna anche in palestra, per gli sport come la pallacanestro e la pallavolo. Anche qui però, saranno da evitare i contatti, ossia si potrà lavorare sulla condizione atletica ma non disputare delle gare vere e proprie. Si raccomanda di vietare l’uso di spogliatoi e docce.
Krunoslav Capak, direttore dell’Istituto nazionale per la salute pubblica, ha reso noto che il periodo di isolamento passa dagli attuali 10 a 14 giorni. “La decisione di accorciare la quarantena era stata presa per permettere il rientro più veloce del personale medico-sanitario. Ora che la maggior parte di essi è vaccinata, l’isolamento sarà prolungato a due settimane”.

Facebook Commenti