Covid, tamponi per viaggiatori Ue: Grecia ‘copia’ Italia

L’Italia impone l’obbligo di tampone per i viaggiatori in arrivo da paesi Ue. La misura, che ha colto parzialmente di sorpresa Bruxelles, non pare destinata a rimanere un unicum in Europa. Tutti i viaggiatori in arrivo in Grecia, sia vaccinati che non, da domenica prossima dovranno presentare un tampone molecolare covid con risultato negativo, ha reso noto il ministero della Salute di Atene, dopo che nelle ore precedenti la stampa greca aveva parlato di obbligo limitato solo ai passeggeri in arrivo da Regno Unito e Danimarca.

Stando alle nuove disposizioni, saranno esentati dal test le persone in transito in Grecia per meno di 48 ore. Il tampone negativo, per essere valido, dovrà essere effettuato nelle 48 ore precedenti il viaggio.

Novità in vista anche in Francia. Il governo prevede di imporre un test molecolare per i passeggeri in arrivo dal Regno Unito, dove oggi si è registrato il record di casi dall’inizio della pandemia con oltre 78mila nuovi contagi. E’ quanto ha appreso l’emittente Bfmtv da fonti governative.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.