Parenzo. Una città che vive per lo sport

0
Parenzo. Una città che vive per lo sport
Il Palasport Žatika. Foto: Srecko Niketic/PIXSELL

La fine dell’anno s’avvicina ed è inevitabile tirare le somme sui mesi passati, su ciò che è stato raggiunto e ciò che invece è rimasto in sospeso. Ha seguito un po’ questo copione la seduta ordinaria dell’Assosport di Parenzo, alla quale è intervenuto anche il sindaco Loris Peršurić, il quale ha colto l’occasione per ringraziare tutti gli atleti, allenatori e operatori sportivi che con la loro attività e i risultati ottenuti contribuisco a far sì che la città sia diventata un marchio riconosciuto nel mondo dello sport. Il primo cittadino ha voluto anche rimarcare il fatto che tutte le palestre e i campi sportivi sarebbero inutili senza l’apporto dei concittadini che tramite la pratica sportiva e il lavoro con i giovani rappresentano Parenzo nel migliore dei modi in Croazia e all’estero. “Il ruolo dello sport nella comunità è importantissimo – ha detto – e il nostro ruolo come Amministrazione cittadina è quello di continuare con gli investimenti e assicurare i mezzi finanziari per l’Assosport tramite il Bilancio e le candidature per i fondi europei”.
Tre progetti
Nel 2022 sono stati realizzati tre progetti di capitale importanza. Il campus di calcio in erba artificiale è stato inaugurato all’inizio dell’anno, un’opera che ha compreso pure la costruzione degli spogliatoi, le tribune e dell’impianto d’illuminazione. È soltanto il primo passo verso la realizzazione di tre campi: la costruzione del prossimo è in programma nel 2023. La prima fase è stata cofinanziata dalla Città con 13 milioni di kune e dal Ministero dello Sport e del Turismo con 600mila kune. All’inizio dell’estate per Parenzo è arrivata una carica di adrenalina con il Pump track, ovvero la pista ciclabile nella zona pedonale-ricreativa della spiaggia cittadina. A metà dicembre, nell’ambito del Palasport Žatika, è stata costruita una parete per l’arrampicata sportiva, una disciplina molto diffusa tanto che era stata introdotta anche come nuovo sport nelle Olimpiadi di Tokyo.
Due new entry
Aleksandar Beaković, presidente dell’Assosport cittadina, ha ricordato che l’anno è iniziato con due new entry nell’organizzazione da lui diretta. Si tratta dei club di padel Poreč-Parenzo e d’arrampicata sportiva Picuga. Due discipline che negli ultimi anni hanno conosciuto una crescita esponenziale in termini di popolarità. Ora la famiglia sportiva parentina conta 47 membri in 34 discipline.

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display