CI SAntorio: su cd l’attività decennale del complesso a plettro

0
CI SAntorio: su cd l’attività decennale del complesso a plettro
Veronica Fonda, Sergio Zigiotti e Ondina Gregorich Diabatè

La Comunità degli Italiani “Santorio Santorio” ha presentato ieri mattina a Palazzo Gravisi, in anteprima, nel corso della conferenza stampa l’album della Mandolinistica Capodistriana, pubblicato in occasione del primo decennale di attività del complesso a plettro. Assente il presidente del sodalizio, Mario Steffè, un cenno di saluto è stato porto dalla vicepresidente, Ondina Gregorich Diabatè. Ha ringraziato tutti quanti hanno collaborato alla realizzazione del progetto, che ha portato ad un album di grande qualità, che propone musica molto apprezzata dalle nostre genti e da lei personalmente. A ricordare la storia della Mandolinistica Capodistriana è stata Veronica Fonda. Ha sottolineato come il complesso continui la tradizione dell’orchestra di strumenti a plettro, fondata nell’immediato dopoguerra e diretta nei primi anni Cinquanta dal maestro Antonio Pesaro. In seguito gli subentrò, per quasi un trentennio, il maestro Matteo Scocir. Seguì una lunga pausa, interrotta dall’iniziativa del compianto Marino Orlando che, con i fratelli Giuliano e Bruno, nonché con l’amico Gianfranco Riccobon, anch’essi membri della vecchia mandolinistica, decise di rilanciare la sezione, riportando in Comunità numerosi allievi di Scocir. A loro si aggiunsero altri appassionati del genere musicale. Nel 2012 la nuova Mandolinistica Capodistriana si presentava al pubblico con un grande concerto al Museo regionale. Oltre a seguire il perfezionamento musicale dei membri del gruppo mandolinistico, lo stesso Marino Orlando raccolse e adattò un nutrito repertorio, derivante in gran parte dal lascito del maestro Scocir, rinverdito con l’introduzione di nuovi brani più vicini alla sensibilità moderna del pubblico. Il percorso decennale della Mandolinistica Capodistriana è contraddistinto da numerosi concerti, trasmissioni radiotelevisive e partecipazioni a rassegne musicali, nonché collaborazioni stabilite con altre orchestre in Slovenia e all’estero. Attualmente è diretta dal maestro Sergio Zigiotti, presente alla conferenza stampa. Il noto concertista e docente universitario, si è detto soddisfatto della sua esperienza capodistriana. Ha ringraziato tutte le istituzioni della Comunità Nazionale Italiana e i suoi dirigenti che sono stati vicino al gruppo in questi anni. Si è poi concentrato sui contenuti dell’album, dedicato alla memoria di Marino Orlando, che offre in 16 brani per una durata di 60 minuti, uno spaccato del repertorio musicale tradizionale istro-veneto, triestino, ma anche ispano-lusitano, eseguito dalla Mandolinistica, impegnata anche con brani di famosi compositori come Giacomo Sartori. I suoi componenti durante l’impegnativa registrazione hanno dimostrato un alto livello di preparazione e la possibilità di interagire tranquillamente con i professionisti che hanno incontrato negli studi. A produrre il CD è stata l’Editoriale dei programmi di qualità della Radiotelevisione di Slovenia, in collaborazione con Il Centro regionale RTV di Capodistria e Radio Capodistria. È stato realizzato nell’ambito del programma culturale del sodalizio “Santorio Santorio”, con il contributo della locale Comunità autogestita della nazionalità italiana, della CAN costiera e dell’Unione Italiana, con il sostegno finanziario del Comune di Capodistria e del Ministero per la Cultura della Repubblica di Slovenia.

La Mandolinistica Capodistriana in concerto

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display