Fiume. Imbrattata la facciata del Palazzo dell’ex Zuccherificio

I lavori di restauro non si sono ancora conclusi, ma l'inciviltà ha lasciato il segnoFo

Gli scarabocchi deturpano l'arco d'entrata nel complesso Benčić

Non sono stati ancora nemmeno tolti tutti i ponteggi dal Palazzo della direzione dell’ex Zuccherificio che già l’arco di una delle entrate nel complesso Benčić accanto alla facciata principale dell’edificio, tinto di bianco nell’ambito dell’ampia opera di restauro, è stato ultimamente imbrattato con scritte in spray violetto. Un gesto inqualificabile che va ad aggiungersi ad atti vandalici che a Fiume ormai non fanno quasi più notizia e contro i quali le autorità cittadine non hanno ancora trovato una risposta efficace.
Lo splendido Palazzo della direzione dell’ex Zuccherificio, anche se ancora in fase di restauro, non ha avuto nemmeno il tempo di risplendere in tutta la sua bellezza che già deve portare il segno dell’inciviltà di chi continua imperterrito – e impunito – a rovinare i palazzi di Fiume con spray e vernici di tutti i colori. Chiaramente, le autorità cittadine non possono rispondere per la barbarie degli abitanti, ma ci si chiede comunque per quale motivo i servizi comunali non si impegnano almeno a rimuovere gli scarabocchi che “decorano” praticamente ogni casa o palazzo in città, salvo pochissime eccezioni. Questo fenomeno dilagante influisce non poco sull’immagine di Fiume, che così si presenta trascurata e sporca mentre al contempo punta sul turismo e sulla cultura.

Facebook Commenti