Con «LegendFest» un weekend fantastico

Tanja Škopac
LegendFest 2017

PEDENA | È in programma questo fine settimana, sabato 28 e domenica 29 luglio, la 13ª edizione del Festival di leggende, miti e racconti popolari dell’Istria “LegendFest”. Anche quest’anno il tradizionale appuntamento, avviato nel 2006, sarà organizzato dall’associazione zagabrese “Val kulture”, in collaborazione con il Comune di Pedena e gli sponsor che sostengono l’evento.

Il tema di quest’anno sono le creature che hanno la capacità di trasformarsi in animali e le credenze popolari a esse legate. Si tratta, innanzitutto, delle streghe, delle pesantole e dei cavalcanti (stregoni buoni), che hanno l’aspetto degli esseri umani. A loro si aggiungono i lupi mannari, ossia i defunti che con le loro caratteristiche e con la loro capacità di trasformarsi in licantropi sono legati alle streghe e ai cavalcanti. Sono solo alcune delle creature del mondo fantastico su cui è incentrata l’edizione 2018 del festival.
Per conoscere tutte, gli interessati dovranno recarsi questo weekend nel centro storico di Pedena. I particolari legati a queste creature saranno al centro di una serie di eventi per bambini e adulti, rappresentazioni, performance, conferenze, mostre, laboratori e concerti in diversi punti della cittadina, in programma tra le ore 18 e mezzanotte. Ne parleranno nell’ambito delle loro conferenze Božidar Trkulja, Tomislav Keglević, Ingrid Kirša, Marko Radolović e Alma Cacan, Dubravka Ujčić Lukšić e Margareta Peršić.
Contribuirà con le sue performance anche quest’anno l’Associazione storica “Kaštel” di Sanvincenti, ai cui “cavalieri”, sui numerosi palcoscenici pedenesi, si uniranno le associazioni “Plesni Art Laboratorij” e “PellowahHR”, il gruppo “Vodorige”, come pure Davor Peršić, Ivo Vičić, Elis Baćac con gli alunni della Scuola elementare “Vladimir Nazor” con sede a Sottopedena, oltre a David Petrović, Martina Bilić, Ivana Tončić, Leona Koren, Marina Gojtanić e Katarina Širol.
Si presenteranno con laboratori interattivi Nada Mihaljević, Tamara Bakran, l’associazione per il management progettuale nel settore culturale “poVUcizakulturu”, Kristijan Jerković, Ivana Miočić e l’associazione “Čarobna farma”. Tre gli spettacoli teatrali che dovrebbero tenersi nel corso del festival. Li firmano le associazioni culturali “Teatar Naranča”, “Teatar Oz” e “AteliercuncheoN”, tra cui quest’ultima organizzazione ha sede a Bergamo e, oltre ad allestire e presentare spettacoli, conduce laboratori e organizza progetti culturali.
Come si legge sul suo sito web, l’associazione segue un originale percorso di ricerca teatrale accostando le prassi del terzo teatro con elementi performativi, colti e popolari, provenienti dalle aree culturali del sufismo e collaborando con maestri musicisti e danzatori legati a questa tradizione. A Pedena si presenterà con la rappresentazione “Souvenir”.
Il programma del festival comprenderà le mostre di Silvano Bulić, Barbara Špiljak e dell’Associazione dei giovani con paralisi cerebrale. Il festival sarà arricchito dalle opere degli artisti Željko Kranjec, Petar Popijač e Nikola Faller. L’ultimo firma pure quest’anno una scultura di paglia raffigurante una delle creature di cui si parlerà durante il festival e che sarà bruciata nell’ambito della cerimonia di chiusura dell’evento. In programma pure i concerti di musicisti etnici, tra cui le band “Veja” e “Plet” e l’albonese Elis Lovrić. La cerimonia di inaugurazione del “LegendFest 2018” si terrà sabato sera con inizio alle ore 21.

Facebook Commenti