Schianto a Lussino: fuori pericolo i feriti

Antonio Pavela/PIXSELL

Migliorano le condizioni dei quattro connazionali rimasti coinvolti nell’incidente aereo avvenuto mercoledì sull’isola di Lussino, quando il Piper sul quale viaggiavano si era schiantato a ridosso dell’aeroporto di Artatore. I quattro, tutti originari di Arezzo, erano stati elitrasportati al Centro clinico-ospedaliero di Fiume. Nel corso della notte i due feriti più gravi sono stati sottoposti a un intervento chirurgico e ora si trovano nel reparto di Traumatologia: entrambi sono comunque fuori pericolo. Gli altri due sono invece stati dimessi nella giornata di ieri.
L’esatta dinamica dell’incidente è ancora al vaglio degli ispettori dell’Agenzia nazionale per le ricerche sugli incidenti (AIN). Il gruppo, che era in vacanza sull’isola, era decollato in mattinata con destinazione Pola. Una volta raggiunta la costa istriana, per cause ancora da accertare, il pilota aveva invertito la rotta decidendo quindi di tornare indietro. Nella fase di atterraggio, forse a causa di un’avaria (anche se non si esclude l’errore umano), l’ultraleggero era precipitato a una decina di metri dalla pista, finendo in un’area boschiva in prossimità di una strada sterrata.
Ieri pomeriggio abbiamo raggiunto telefonicamente il Console Generale d’Italia a Fiume Paolo Palminteri, il quale ci ha confermato di essere in costante contatto con i familiari dei feriti. (dc)

Facebook Commenti