Regione litoraneo-montana. Assemblea affidata a Marko Boras Mandić

Marko Boras Mandić. Foto: Željko Jerneić

Marko Boras Mandić è il nuovo presidente dell’Assemblea della Regione litoraneo-montana. Il leader dell’Unione del Quarnero, ricorderemo, fino a pochi mesi fa ricopriva l’incarico di vicepresidente della Regione ed era a capo della task force per la lotta al coronavirus, prima di essere destituito da questo incarico per incomprensioni con il presidente Zlatko Komadina. I due si sono affrontati anche alle recenti elezioni amministrative, con Komadina che è stato riconfermato alla guida della Contea. Il sostituto di Boras-Mandić sarà Ivan Jakšić dell’Hdz.
Il nuovo presidente dell’Assemblea regionale è stato votato da 22 consiglieri (5 dell’Azione giovani e dell’Unione del Quarnero, 2 del Most, 12 dell’Hdz e 3 della Lista di Iva Rinčić). Hanno detto “no” 8 consiglieri della coalizione guidata dal Partito socialdemocratico (Sdp) di cui è membro Komadina, mentre una parte di questa coalizione (9 consiglieri) si sono astenuti, come pure i 2 rappresentanti di Možemo!

I lavori dell’Assemblea all’albero Royal di Abbazia. Foto Goran Žiković

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.