Fiume. «Arrivederci Silvana»

0
Fiume. «Arrivederci Silvana»

“Arrivederci, Silvana”: è così che immancabilmente sono terminati i discorsi dedicati a Silvana Vlahov, scomparsa nei giorni scorsi, pronunciati da amici e colleghi in occasione della commemorazione tenutasi oggi, sabato 12 febbraio, nella sede della Comunità degli Italiani di Fiume. Un evento commovente, in onore della compianta connazionale la cui eredità continuerà a riecheggiare negli ambienti della minoranza nazionale italiana.

A ricordarla, di fronte a un folto pubblico di parenti, amici, colleghi, alunni, conoscenti e ammiratori, sono state Melita Sciucca, presidente del sodalizio fiumano; Sonja Kalafatović, presidente della CI di Abbazia; Irene Mestrovich, ex giornalista e redattrice del nostro quotidiano, che per anni ha lavorato con la Vlahov; e Silvana Zorić della Società artistico-culturale “Fratellanza”. Silvana Vlahov è stata “un faro, indicava la strada da intraprendere”, come espresso dalla presidente della CI di Fiume. Una persona caratterizzata da un forte spirito di modernità. “Grazie a lei ho scoperto i Maneskin”, ha ricordato con tenerezza Melita Sciucca. A comunicare le proprie condoglianze sono stati anche Walter Pieressa, Franco Stacul, Miriam Monica, nonché i membri della CI di Buie. La commemorazione è stata accompagnata dagli intermezzi musicali del Collegium musicum fluminense.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display