Al via i lavori per la palestra della Scuola di medicina

La cerimonia della firma del contratto d’appalto e di supervisione dei lavori ha avuto luogo nel cortile dove sorgerà la struttura. La Regione stanzierà 13 milioni di kune

L’alunna Mia Mišković posa la capsula del tempo nel luogo dove sorgerà la palestra

“Finalmente dopo due anni di procedure amministrative, documenti e concorsi, siamo giunti a firmare il contratto per la costruzione della palestra della Scuola media superiore di medicina. Un impianto che sarà a disposizione degli 800 alunni dell’istituto, dei 300 allievi della Casa dello studente Kvarner e di varie associazioni sportive. Le promesse preelettorali vanno mantenute e questo è solo una delle prime a venire realizzata” ha dichiarato il presidente della Regione litoraneo-montana, Zlatko Komadina durante la cerimonia della firma del contatto di appalto e di supervisione dei lavori, svoltasi nel cortile della scuola dove sorgerà l’edificio della palestra.

 

All’incontro erano presenti pure il sindaco Marko Filipović, i vicepresidenti della Regione, Marina Medarić e Vojko Braut, la capodipartimento per l’educazione e l’istruzione Edita Stilin, il preside della scuola Alen Vukelić e i firmatari del contratto per l’appalto e la supervisione, i rappresentanti delle aziende Novotehna e Centurio, rispettivamente Miloš Milić e Zoran Dragin.

”Gli ottimi rapporti con la Regione sono un dato di fatto – ha dichiarato il sindaco Filipović – in quanto l’area dove verrà costruita la palestra è di proprietà della Città, mentre il fondatore della scuola è la Regione. L’amministrazione cittadina ha di buon grado accettato di concedere il terreno su cui si trova, in parte, pure un campo giochi, per questo importante investimento che andrà tutto a favore dei giovani e di un percorso didattico di qualità”.

Zlatko Komadina e Zoran Dragin dell’azienda Centurio, firmano il contratto di supervisione

Quasi 1.000 metri quadrati

Nei prossimi due anni la Regione litoraneo-montana stanzierà circa 13 milioni di kune. Si tratta di un investimento di capitale importanza non solo per il costo e la complessità dell’opera, ma anche perché si tratta del primo investimento in una struttura sportiva a livello di scuole medie dalla fondazione della Regione.

La palestra sorgerà nel cortile interno, condiviso con la Casa dello studente Kvarner. La struttura avrà una superficie di quasi 1.000 metri quadrati e sarà dotata di diversi spogliatoi, un sistema centralizzato di riscaldamento/raffreddamento e di un collegamento diretto all’edificio che ospita la scuola con un corridoio coperto e riscaldato. I lavori dovrebbero iniziare nella seconda parte di quest’anno e terminare nel marzo del 2023.

Capsula del tempo

Al termine della firma del contratto è stata la volta delle posa della capsula del tempo nel posto dove sorgeranno le fondamenta dell’edificio. L’onore è spettato a Mia Mišković, alunna della quarta classe che sta terminando con ottimo profitto e sportiva d’eccezione. Nella capsula, come fatto sapere dal preside della scuola, è stato inserito un foglio con la locuzione latina “Mens sana in corpore sano”, motto della scuola che educa e istruisce i quadri professionali nel settore sanitario e medico.

Facebook Commenti