Villa Bianca a Traù: sta crollando la casa di Mila Schön

Villa Bianca a Traù (Trogir). Foto: slobodnadalmacija.hr

In uno stato così sembra la casa degi fantasmi. In stato fatiscente con pezzi d’intonaco staccati e una facciata in preda al completo degrado. È Villa Bianca a Trogir (Traù). Pochi sanno che in questo edificio, una volta splendente, è nata nel settembre del 1916 Mila Schön, all’anagrafe Maria Carmen Nutrizio. Nata da una famiglia agiata (papà farmacista e la madre che proveniva dalla famiglia degli industriali zaratini Luxardo), nel 1920 Maria si trasferì a Trieste con i genitori e il fratello Stefano, destinato a diventare uno tra i più conosciuti giornalisti del dopoguerra. Compiuti gli studi a Trieste, nell’immediato secondo dopoguerra si trasferì poi a Milano con il marito, il commerciante di preziosi Aurelio Schön. Nel 1958 fondò il suo primo atelier e sette anni più tardi, nella celebre cornice delle sfilate di Palazzo Pitti, lanciò la sua prima collezione di abiti femminili che le permise di fare il gran salto nel mondo dell’alta moda.

Mila Schön una foto del 2001

Negli Anni Settanta cominciò a creare collezioni di moda pronta sia femminile che maschile. Un suo abito è stato tra i protagonisti della grande mostra “Cubism and Fashion” allestita al Metropolitan Museum di New York nel 2015. Ne hanno indossato i vestiti la principessa Diana, Farah Diba, moglie dello shah Reza Pahlavi e l’ex First lady Jacqueline Kennedy, Imelda Marcos e Marella Agnelli.

Facebook Commenti