Trieste. Narodni dom anche un po’ croato (foto)

Foto Matteo Prodan/SONICYUT

La comunità croata, la cui presenza nell’FVG data dal XIII secolo (unica minoranza autoctona assieme a quella slovena nel territorio di Trieste), si è unita alle cerimonie di ieri alla presenza dei Presidenti di Italia e Slovenia. Ha colto anche l’occasione per sottolineare che l’edificio del Narodni Dom oltre ad essere stato un polo culturale ed economico, ha rappresentato la storica casa comune e un luogo di ritrovo di primaria importanza per queste due comunità minoritarie. In occasione del centenario i rappresentanti della Comunità Croata di Trieste hanno apposto sulla facciata dell’edificio una corona commemorativa quale ricordo delle attività comuni intraprese nell’auspicio di un rinnovato e costante dialogo per le future generazioni e mirato a nuove iniziative comuni. È stato il Presidente Gian Carlo Damir Murković, a guidare una delegazione della Comunità Croata di Trieste alla cerimonia, di fronte allo storico edificio di via Filzi.

 

Facebook Commenti