Slovenia: nuovo piano vaccinale

In Slovenia è stato varato un nuovo piano vaccinale in base al quale la precedenza nella somministrazione del siero antiCovid verrà data ai malati cronici a prescindere dalla loro età. Dopodiché sarà la volta dei funzionari statali, che devono compiere viaggi all’estero (visto che la Slovenia prossimamente assumerà la presidenza di turno dell’Unione europea), e i soldati che partecipano a missioni all’estero. Poi si potranno vaccinare gli over 65 e i dipendenti delle scuole, i membri del governo, i giudici della Corte costituzionale, i parlamentari e gli altri rappresentanti dell’Esecutivo statale. Lo scopo è ben chiaro: vaccinare nel più breve tempo possibile almeno il 60 per cento della popolazione, il che dipenderà però dalle future consegne dei vaccini. Il governo ha confermato intanto che  giovedì 4, analizzerà l’attuale situazione epidemiologica e le possibili misure da allentare. Stando agli epidemiologi però ci sono poche chance che si possa avere un ammorbidimento delle restrizioni in quanto le nuove varianti del coronavirus suscitano timore.

Facebook Commenti