Slovenia e Croazia accorciano le attese ai confini

Un valico di confine tra Croazia e Slovenia. Foto Zeljko Lukunic/PIXSELL

In Slovenia nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 909 tamponi per la rilevazione  del Covid-19.  Non ci sono casi di  contagio da segnalare, ma purtroppo ancora un paziente è morto. Restano ricoverate in ospedale 21 persone, tre in terapia intensiva. Dagli ospedali sono stati dimessi 278 pazienti. Complessivamente il bilancio delle vittime raggiunge quota 106, confermati invece 1.468 contagi totali.
Entro la fine di questa settimana, secondo le parole del portavoce del governo  Jelko Kacin,  sarà formalizzato il protocollo per rendere quanto più veloce attraversare il confine tra Slovenia e Croazia. Ungheria e Austria, invece sono i primi Paesi per i quali si aspetta un accordo bilaterale. Ai valichi croato-sloveni sarà introdotto un sistema speciale, che permetterà a coloro che viaggiano ripetutamente in Croazia a non trattenersi più alla frontiera, poiché i loro dati saranno già nel sistema, spiega Kacin. Così, il passaggio dei confini verrà eseguito considerevolmente più veloce e sicuro.

Facebook Commenti