Istra-Rijeka 0-3. Bišćan si dimette, lo sloveno Rožman in pole

Il 36.enne sloveno Simon Rožman ai tempi del Domžale. Foto Facebook

Dopo 50 giorni il Rijeka torna alla vittoria e lo fa impartendo una severa lezione all’Istra 1961 (3-0). Grande protagonista del match, manco a dirlo Franko Andrijašević, autore di un gol e di due assist. Una vittoria che segna l’addio di Igor Bišćan, che ha deciso di lasciare la panchina fiumana dopo le critiche piovutegli addosso al termine della gara di sette giorni fa contro l’Hajduk. Il tecnico zagabrese abbandona il Rijeka per sedersi sulla panchina della nazionale under 21 croata, posto vacante dopo le dimissioni di Nenad Gračan. In un primo momento l’allenatore fiumano sembrava poter tornare sulla panchina dei bianchi di Rujevica, a vent’anni dal titolo perso all’ultima giornata in circostanze che esulano dagli ambienti calcistici, ma poi si è fatta sempre più insistente la voce secondo la quale il patron Mišković ha deciso di ascoltare il consiglio di Matjaž Kek e di affidare la squadra al 36.enne sloveno Simon Rožman, che la dirigenza fiumana avrebbe incontrato in settimana. Rožman in passato ha guidato Celje e Domžale, che ha lasciato 18 giorni fa. In passato Rožman è stato vicinissimo alla panchina del Rijeka, ma come assistente di Kek.

Le parole di Bišćan

“Ho deciso di andarmene perché la situazione attorno al club è tutt’altro che facile. Non ne potevo più. Nonostante ciò abbiamo vinto una Coppa e siamo andati vicini alla fase a gironi in Europa League”, ha dichiarato Bišćan in conferenza stampa.

Igor Bišćan e l’assistente Renato Pilipović in panchina al Drosina. Foto Dusko Marusic/PIXSELL

77′ GOOOL – Murić chiude definitivamente la contesa su assist di Andrijašević.

45′ GOOOL – Il Rijeka ha subito sfruttato la superiorità numerica. Ancora una volta protagonista Andrijašević che ha servito l’accorrente Lončar, il cui tiro non ha lasciato scampo a Čondrić.

40′ – Brutta tegola per i padroni di casa. Ivančić è stato ammonito per la seconda volta e viene espulso. Istra in 10 e sotto di un gol.

35′ – Le due squadre giocano a viso aperto, ma oltre a dei tentativi abbastanza timidi, la partita non offre grossi spunti di interesse.

Nelle altre gare della giornata: Lokomotiva – Osijek 2-1; Slaven Belupo – Gorica 2-0, Varaždin – Dinamo 1-0, Hajduk – Inter 3-1

6′ GOOOL –  Pronti, via e il Rijeka passa subito in vantaggio. Autore del gol? Andrijašević naturalmente, lesto a respingere in rete un tiro deviato da Čondrić, dopo una violenta conclusione di Puljić dal limite. per il damata si tatta del secondo gol nella seconda gara dopo il rientro al Rijeka in rpestito dl Gent.

Dimissioni di Bišćan?
In tribuna stampa dell’Aldo Drosina è giunta notizia che l’allenatore del Rijeka, Igor Bišćan, avrebbe annunciato ai giocatori di aver rassegnato le dimissioni e che questa è l’ultima partita alla guida della squadra di Rujevica.

ISTRA: Čondrić – Grujević, Tomašević, Bosančić, Pavić – Galilea, Lončar (dal 74′ Močinić) – Gržan (dall’84’ Franić), Ivančić, Ćuže – Perić-Komšić (dal 60′ Obeng).

RIJEKA: Prskalo – Tomečak, Župarić, Kvržić, Escoval – Halilović (dal 78′ Pavičić), Andrijašević – Gorgon, Lončar, Acosty (dal 60′ Murić) – Puljić (dal 73′ Čolak).

ARBITRO: Igor Pajač di Zelina.

Facebook Commenti