Croazia. Bollette del gas giù, rincarano sigarette e alcol

Aumenta il prezzo anche delle bevande analcoliche zuccherate. Foto Marko Prpic/PIXSELL

Bollette del gas meno care per gli utenti croati. La decisione è entrata in vigore oggi mercoledì 1.mo aprile e contempla una serie di sconti che verranno applicati in tutto il Paese, anche se con tariffe diverse da Regione a Regione, a seconda di quello che è il distributore di energia. Per la città di Zagabria, ad esempio, lo sconto (che sarà applicato soltanto alle famiglie) sarà del 5,3 per cento. Assai diversa, invece, la situazione nella zona di Fiume, Buccari, Kostrena, Čavle, Viškovo, Klana e altri comuni dove il distributore principale è l’Energo, considerata una tra le più care della Croazia per quanto riguarda il prezzo
del gas. Lo sconto praticato dalla società fiumana per i consumatori che rientrano nella fascia TM2, sarà dello 0,89 p.c. In altre parole, calcolando un consumo di 15mila chilowattora, alla fine dell’anno l’ammontare della bolletta dell’Energo scenderà dalle attuali 5.880 a 5.827,50 kune all’anno, per un risparmio di 52,50 kune.
Da oggi, invece aumentano le sigarette, le bevande alcoliche e quelle zuccherate. In base alla nuova Legge sulle accise, si prevede che un pacchetto di sigarette dovrebbe costare 2 kune in più, mentre il prezzo di un litro di qualsiasi bevanda alcolica sale di 3 kune. Infine, la maggiorazione del prezzo delle bevande analcoliche zuccherate dipenderà dal contenuto di zuccheri nelle stesse.

Facebook Commenti