Croazia: 98 casi. Diminuisce il prezzo dei test

Manicure in un salone di Zagabria. Foto Josip Regovic/PIXSELL

In Croazia rimane sempre alto il numero di nuovi contagiati. Tra giovedì e venerdì ce ne sono stati 98. Non si sono avuti decessi causati dal Covid-19. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 1.437. La percentuale di positività è del 4,1%. Dall’inizio della pandemia hanno contratto il Covid 4.137 persone, di cui sono guariti 2.825, ossia il 68,3 per cento. Il ministro della Salute, Vili Beroš, ha aggiunto che 295 casi si riferiscono a giovani dagli 0 ai 19 anni, “a dimostrazione che il coronavirus non risparmia nemmeno questa fascia d’età”.
Intanto, chi vuole testarsi di propria spese al Covid-19 potrà farlo a un prezzo lievemente più economico, ma ancora non certo accessibile a tutti specie in questo periodo di crisi. Come spiegato dal ministro Beroš, stando a informazioni che arrivano dall’Istituto per l’assicurazione sanitaria dopo che sono stati analizzati i dati disponibili relativi ai prezzi dei reagenti, il costo del test da 1.506 kune (circa 200 euro) ora è compreso tra le 500 e le 700 kune (80-95 euro). I
In 21 Istituti il prezzo per coloro che vogliono essere testati senza l’impegnativa del medico il prezzo per due sequenze sarà di 501 kuna, mentre per tre sequenze si sale a 698 kune.

Facebook Commenti