CCO di Fiume: aumenta l’interesse per la vaccinazione

L'ingresso dell'ospedale di Fiume

Nel primo giorno dell’uso del green pass nel sistema sanitario e nell’assistenza sociale, stamani dinanzi al Centro clinico-ospedaliero di Fiume non si sono avuti né disagi né proteste per questa nuova misura entrata in vigore a livello nazionale e che riguarda i dipendenti degli ospedali e parte dei pazienti. Il direttore del CCO fiumano Alen Ružić ha fatto sapere che la mattinata e le ore successive sono trascorse senza intoppi con i pazienti che ricevono le cure appropriate. “Dei 3.500 dipendenti soltanto 523 non possiedono il green pass. Abbiamo provveduto subito ad effettuare i test per il Covid durante il fine settimana ai dipendenti che oggi hanno potuto venire a lavorare tranquillamente. Nessuno ha rifiutato di sottoporsi al tampone. Dall’Istituto croato per la salute pubblica c’è giunta l’informazione relativa al notevole interesse dimostrato dagli operatori sanitari del CCO nei confronti della vaccinazione anticoronavirus. Così alla fine della settimana scorsa una sessantina di dipendenti del Centro clinico-ospedaliero di Fiume è stato immunizzato. La percentuale di vaccinati è molto alta non solo nella nostra Regione ma anche al CCO“, ha fatto sapere Alen Ružić.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.