Casa dell’Infanzia: inaugurazione a ottobre

Nell'edificio di mattoni si stanno portando a termine i lavori di finitura, dopodiché si procederà con l'opera di attrezzamento della palazzina

Il “ponte” inferiore che collega la Casa dell’Infanzia con l’MMSU verrà messo in funzione. Foto Ivor Hreljanović

Stanno volgendo al termine i lavori di finitura alla Casa dell’Infanzia, ovvero all’edificio in mattoni sottoposto a restauro nell’ambito del complesso Benčić. Questa palazzina è uno dei tre edifici che, una volta conclusi i lavori, ospiteranno la Biblioteca civica, il Museo civico e la succitata Casa dell’Infanzia. I lavori all’edificio di mattoni procedono spediti, nonostante il blocco dei confini durante il lockdown avesse influito sulla loro dinamica in primo luogo perché buona parte dei materiali utilizzati all’interno dell’edificio giungevano da altri Paesi europei come, ad esempio, la Spagna.
Stando a quanto riferitoci dal Dipartimento per la Cultura della Città di Fiume, i lavori di finitura nell’edificio di mattoni che ospiterà l’istituzione interamente dedicata ai bambini si concluderanno nella metà di agosto, dopodiché si procederà con il montaggio dell’attrezzatura negli interni.
Parte più complessa
La parte più complessa dell’opera di attrezzamento riguarderà la sala cinematografica, dove verrà sistemato l’impianto audiovisivo, ma anche la biblioteca e altri vani che verranno utilizzati per lo svolgimento di laboratori di vario tipo. Se tutto procederà secondo le dinamiche attuali è previsto che la Casa dell’Infanzia venga inaugurata alla fine di ottobre. Per quanto riguarda i due “ponti” che collegano l’edificio di mattoni e la sede del Museo di Arte moderna e contemporanea (MMSU), questa fase del progetto non prevede il loro restauro, ma si cercherà comunque di mettere in funzione il “ponte” inferiore per collegare il Museo con l’atrio della Casa dell’Infanzia.

Gli interni dell’edificio

Gli spazi pubblici
Negli spazi pubblici che circondano i palazzi interessati dall’intervento di restauro è ancora in corso l’opera di costruzione dell’infrastruttura che permetterà a ciascuno dei tre edifici di allacciarsi all’impianto idrico, a quello di scarico, all’impianto elettrico e quello delle telecomunicazioni, di riscaldamento e raffreddamento. Sono in corso i lavori di allacciamento di nuove installazioni a quelle già esistenti nelle vie Krešimir e Manzoni e la costruzione dell’impianto di fognatura e di scarico delle acque meteoriche, l’attrezzamento delle stazioni di pompaggio, l’intervento di pulizia del ruscello Braida e la realizzazione delle lastre di copertura dello stesso. A causa delle condizioni complesse in cui si svolgono i lavori, l’opera di costruzione dell’infrastruttura si protrarrà fino alla fine di settembre, dopodiché si passerà all’assetto degli spazi pubblici.

Facebook Commenti