A Sissano sorgerà un asilo italiano

«È un sogno che diventa realtà», il commento del presidente della locale CI e dell’Assemblea UI, Paolo Demarin

La Chiesa Santi Felice e Fortunato a Sissano

Buone, anzi ottime, notizie giungono dall’estremo sud dell’Istria: l’Unione Italiana e lo studio architettonico “Alter lego” di Pola hanno firmato il contratto per la progettazione del primo asilo italiano di Sissano. A darne notizia è stato Paolo Demarin, presidente dell’Assemblea dell’UI e della CI di Sissano. “È un sogno che diventa realtà”, ha detto il presidente che, nonostante le mille difficoltà e le numerose porte chiuse in faccia, non ha mai abbandonato l’idea di poter, un giorno, portare un asilo in lingua italiana anche a Sissano. Dopo tanti anni di attesa l’idea prenderà presto forma. L’Unione Italiana ha infatti accolto l’appello d’aiuto lanciato dalla CI di Sissano, che nel settembre dello scorso anno ha presentato al massimo organo rappresentativo e istituzionale della Comunità Nazionale Italiana una richiesta di sostegno finanziario per la progettazione della Scuola per l’infanzia.

Il servizio completo sulla Voce in edicola venerdì 26 giugno o in formato digitale. Clicca e abbonati

Facebook Commenti