«Kinotenk» al Campus sarà un nuovo drive in

L’Art cinema, l’associazione Filmaktiv e Fiume CEC 2020 hanno unito le forze per realizzare il nuovo progetto

Negli interni del Campus prestissimo l’auto cinema Kinotenk

Da venerdì prossimo Fiume potrà vantare un nuovo cinema, che però non avrà una sala con le solite comode poltrone, ma sarà allestito all’aperto, nel Campus universitario di Tersatto. Il primo film ad aprire la stagione in stile automobilistico sarà il “Grande dittatore” di Charlie Chaplin, un classico da vedere e rivedere con piacere, che inizierà venerdì alle ore 20. Seguiranno la commedia “M*A*S*H” di Robert Altman e il musical “Cabaret” di Bob Fosse.

Il primo vero cinema drive-in
L’esperimento del cinema drive-in allestito questa primavera nel parcheggio Beretich è stato un successo, quindi, piuttosto che optare per una zona a pagamento in centro città, si è pensato di aprire un cinema nel Campus di Tersatto, che possiede ampie zone in disuso e al quale si può accedere facilmente in macchina. Un vecchio edificio abbandonato, usato per decenni dall’esercito e chiamato “Tenk” (carro armato) per la sua prossimità all’ex club omonimo, diverrà ora un “Cinema armato” o “Kinotenk”.

È in costruzione proprio in questi giorni una grande superficie verticale che fungerà da schermo e sulla quale verranno proiettati i film. Visto che il nuovo cinema a quattro ruote sarà situato in una zona che porta ancora i segni dell’esercito, i primi tre film sul cartellone saranno tre pellicole che parlano della guerra, o meglio forniscono una critica, a volte umoristica, sicuramente satirica delle operazioni belliche. Ma non è soltanto la posizione geografica del cinema a destare “preoccupazioni” di natura bellica o legate all’occupazione. Il programma del “Cinema armato” rientra, infatti, nell’indirizzo programmatico L’Era del potere di Fiume CEC 2020, che si occupa, appunto, di temi di questo genere. Il progetto è il prodotto di una collaborazione tra l’associazione Filmaktiv, l’Art cinema Croatia e l’Università degli Studi di Fiume e mira a fornire un’immagine chiara dell’assurdità della guerra, attraverso un’ottica umanistica che incita alla riflessione e all’analisi critica della storia mondiale ed europea.

Charlie Chaplin inaugura la stagione cinematografica

Ridere della stupidità della guerra
Il “Grande dittatore” di Chaplin, seppure risalente al 1940, ci fa ridere ricordando in maniera grottesca e beffarda il più grande dittatore del XX secolo, Adolf Hitler. La pellicola parla di uno scambio d’identità casuale di due protagonisti molto simili (entrambi impersonati da Charlie Chaplin) di cui il primo è il dittatore senza scrupoli, mentre il secondo è un barbiere ebreo. Il miscuglio di politica, tragedia, commedia ed elementi romantici ha il suo culmine in uno dei momenti più famosi della storia del cinema: la scena in cui l’eroe principale tiene un discorso appassionato sulla tolleranza nel mondo. Il film è stato nominato a cinque premi Oscar, tra cui pure quello per il miglior film.

I film “M*A*S*H*” e “Cabaret” sono in programma rispettivamente per venerdì 2 e 9 ottobre, sempre alle ore 20. Per quanto riguarda l’audio, proprio come nelle edizioni precedenti dei cinema drive-in, il suono verrà emesso sulla frequenza 91,6 FM delle onde radio.

È possibile accedere al cinema percorrendo via Radmila Matejčić (sopra l’Ospedale di Sušak). Il prezzo del biglietto è di 25 kune per automobile (20 kune per i membri del Club dei filmofili dell’Art cinema), acquistabili alla biglietteria dell’Art cinema o sulla piattaforma ulaznice.hr. I biglietti sono già in vendita. In caso di pioggia o maltempo la proiezione verrà posticipata di un giorno. Gli organizzatori invitano tutti gli interessati a seguire le pagine Facebook o i siti dell’Art cinema, dell’associazione Filmaktiv o di Fiume CEC 2020 per ulteriori informazioni.

Facebook Commenti