Gianni Rodari attraverso i disegni

La XX edizione della Settimana della lingua italiana nel mondo (19-25 ottobre), con mostre e proiezioni di film, vuole rendere omaggio a uno dei maggiori scrittori per l’infanzia

A Zagabria e Capodistria la mostra di illustratori di Gianni Rodari

La XX Settimana della lingua italiana nel mondo si svolgerà dal 19 al 25 ottobre 2020 e avrà come titolo “L’italiano tra parola e immagine: graffiti, illustrazioni, fumetti”, una tematica che potrà essere declinata sia in chiave storico-linguistica, sia ponendo l’accento su forme espressive come il fumetto, la novella grafica e l’editoria per ragazzi. Come da tradizione anche quest’anno la Settimana si terrà in diverse città della Croazia e Slovenia e prevede un cartellone ricco di eventi.

Il maestro della fantasia
Un programma da non perdere viene organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Zagabria. Il primo appuntamento è stato fissato per lunedì prossimo in Piazza dei Fiori (Cvjetni trg) dinanzi alla sede dell’Istituto stesso. La mostra “Rodari 100. Figure per Gianni Rodari – Eccellenze italiane. 21 illustratori – 21 interpretazioni visive”, che accompagna il lavoro di Gianni Rodari dagli anni ‘60 alla contemporaneità, verrà inaugurata alle ore 18.30. L’esposizione è un omaggio al “maestro della fantasia”. Ricorre infatti quest’anno il centenario della nascita di Gianni Rodari (23 ottobre 1920), uno degli scrittori per l’infanzia più amati del mondo.
Fiabe, filastrocche, racconti e romanzi caratterizzano la sua vastissima produzione, oltre al fondamentale testo saggistico “La grammatica della fantasia”, pietra miliare della cultura pedagogico-letteraria. Rodari fu il primo, ed unico, autore italiano ad essere insignito del prestigioso Hans Christian Andersen Award, il ‘Premio Nobel’ della narrativa per l’infanzia, ricevuto nel 1970. Innovative, universali e sempre attuali, le opere di Rodari vengono ristampate e tradotte in tutto il mondo senza sosta e rimangono fonte inesauribile d’ispirazione per numerosi artisti.

Opere di 21 illustratori italiani
La mostra “Figure per Gianni Rodari. Eccellenze italiane” celebra l’anniversario della nascita con le opere di illustratori italiani che hanno interpretato Rodari. Realizzata da Bologna Children’s Book Fair e dalla Regione Emilia-Romagna, la mostra presenta le opere di 21 illustratori italiani, personalità storiche, grandi contemporanei, giovani artisti, ciascuno rappresentato da tre opere. Le figure che nel tempo hanno illustrato Rodari sono al cuore di questa mostra: una finestra sulle eccellenze dell’illustrazione italiana che negli ultimi cinquant’anni hanno dialogato con i testi dell’autore, partendo da figure storiche del design e dell’illustrazione come Luzzati e Munari, fino ad artisti contemporanei riconosciuti a livello internazionale. Gli artisti in mostra sono Bruno Munari, Emanuele Luzzati, Altan, Beatrice Alemagna, Gaia Stella, Olimpia Zagnoli, Manuel Fior, Alessandro Sanna, Valerio Vitali, Simona Mulazzani, Chiara Armellini, Anna Laura Cantone, Fulvio Testa, Maria Chiara Di Giorgio, Giulia Orecchia, Nicoletta Costa, Federico Maggioni, Francesca Ghermandi, Pia Valentinis, Vittoria Facchini ed Elenia Beretta.

I maggiori fumettisti italiani
Un’altra mostra molto interessante è quella che verrà aperta il giorno seguente, martedì 20 ottobre, alle ore 18, negli spazi dell’Istituto Italiano di Cultura di Zagabria. Realizzata in collaborazione con il Festival del Fumetto, l’esposizione “Zagabria vista dai maggiori fumettisti italiani” presenterà le opere di Alessandro Piccinelli, Eugenio Sicomoro, Marco Soldi, Marco Nizzoli, Luigi Piccatto e Giancarlo Alessandrini.

Il manifesto dell’esposizione che omaggia Gianni Rodari

Webinar per insegnanti di lingua italiana
Sempre in occasione della XX Settimana della Lingua italiana nel Mondo la Società Dante Alighieri di Zagabria in collaborazione con la Società Dante Alighieri di Zara e l’Istituto Italiano di Cultura di Zagabria organizza il Corso di formazione a aggiornamento per insegnanti di lingua e cultura italiana, che si terrà sulla piattaforma Zoom. La relatrice, prof.ssa Paola Vecchio, responsabile della Certificazione Plida (Roma), terrà pertanto mercoledì, 21 ottobre, la conferenza dal titolo “L’efficacia comunicativa come obiettivo didattico e parametro di valutazione nella produzione orale di apprendenti adolescenti. Suggerimenti per l’insegnante di italiano LS per la costruzione di task comunicativi”.
Lo stesso webinar si ripeterà due volte nella stessa giornata, una volta al mattino e una volta al pomeriggio, in modo da permettere a tutti gli insegnanti interessati di poter partecipare ovvero dalle 10 alle 12 oppure dalle 14 alle 16.
Per iscriversi basta compilare il formulario on line entro lunedì 19 ottobre 2020, accedendo al link https://forms.gle/R45YSteZ25n5Ke9k7. Il corso si svolge in collaborazione con l’Agenzia nazionale croata per l’educazione e l’istruzione.

Appuntamento online con Leo Ortolani
Giovedì 22 ottobre, alle ore 18, presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Zagabria, avrà luogo l’incontro a distanza con Leo Ortolani, autore del libro “Andrà tutto bene”. La raccolta delle strisce pubblicate sulle pagine social di Leo Ortolani, all’inizio disegnate per gioco, sono diventate un appuntamento quotidiano imperdibile nei giorni della pandemia per condividere ansie, dubbi e soprattutto sdrammatizzare con un sorriso. Raccontato da Ortolani, perfino il coronavirus può diventare un tema esilarante e degno di un sano, liberatorio scherno. Dialogheranno con il relatore il giornalista Josip Grozdanić e l’editore croato Marko Šunjić. La conferenza potrà essere seguita sulla piattaforma Cisco Webex.

La copertina del libro di Ortolani

Il graffitismo visto da Nicola Guerra
Tra gli ultimi due eventi che si terranno a Zagabria, segnaliamo i due incontri del 23 ottobre. Il prof. Nicola Guerra (Università di Turku) terrà una conferenza al Dipartimento di Italianistica della Facoltà di Lettere e Filosofia di Zagabria (ore 12.30) incentrata su “Il graffitismo come forma di espressione contro egemonia e come occasione di documentazione e studio dell’innovazione linguistica”. In serata, con inizio alle ore 18.30, lo stesso relatore si presenterà all’Istituto con il tema “Perché e come studiare i graffiti e i linguaggi delle sottoculture”.

A Zara conferenze e laboratori
Gli eventi nell’ambito della XX Settimana della lingua italiana nel mondo non mancheranno neppure a Zara. Si inizia lunedì 19 ottobre, alle ore 16.15, con la conferenza della dott.ssa Dora Kapetanović, la quale si soffermerà sulla “Scrittura creativa attraverso i fumetti”. La giornata del 20 ottobre sarà invece incentrata su “L’italiano tra parola e immagine: il caso Topolino”. La lezione della dott.ssa Elena Kiprovska Knežić avrà inizio alle ore 18. Le conferenze del 19 e 20 ottobre avranno luogo negli spazi della Società Dante Alighieri di Zara.
L’ultimo appuntamento in programma è quello del 21 ottobre e sarà condotto dalla dott.ssa Ivana Radović. Il laboratorio “Scrivere è divertente”, dedicato agli studenti del Liceo “Juraj Baraković”, avrà inizio alle ore 13.

Pure Capodistria omaggia Rodari
Il programma proposto dal Dipartimento di Italianistica della Facoltà di Studi umanistici dell’Università del Litorale, concepito insieme all’Ambasciata d’Italia in Slovenia, realizzato in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia a Capodistria, l’Istituto Italiano di Cultura di Lubiana, la Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Pirano, la Comunità degli Italiani “Giuseppe Tartini” di Pirano e il Centro Italiano Carlo Combi di Capodistria, comprende conferenze sulla lingua italiana e l’immagine.
Il centenario della nascita di Gianni Rodari verrà festeggiato pure alla Facoltà di Studi umanistici di Capodistria. Venerdì 23 ottobre, alle ore 10, nell’atrio della Facoltà verrà inaugurata la mostra “Il favoloso Gianni – Antologia murale in 21 pannelli”. Seguirà la cerimonia di consegna dei premi del concorso letterario e artistico “100 Gianni Rodari – Sulle ali della fantasia”. Giovedì 5 novembre, alle ore 17, nell’Aula Bora 1, verrà proiettato il documentario “Gianni Rodari. Un sasso nello stagno”, di Felice Cappa. Gli spettatori verranno trasportati in un viaggio alla scoperta della vita, dei luoghi e dei racconti di Gianni Rodari, con una raccolta di contributi, omaggi e riflessioni di Dario Fo, Cesare Zavattini, Bruno Munari, Umberto Eco, Tullio De Mauro e molti altri.

La mostra di fumetti si terrà il 20 ottobre

Spettacoli del Dramma Italiano
In concomitanza anche il Dramma Italiano, con l’appoggio del Consolato Generale d’Italia a Fiume, promuoverà i suoi spettacoli che saranno proposti in ambito di una piccola tournée, che includerà le Comunità degli Italiani della Dalmazia. La prima assoluta dello spettacolo “Adriatico”, di Siniša Novković, è in programma lunedì 19 ottobre al GKM di Spalato. Ad aprire la tournée dalmata sarà, però, “Il bonsai ha i rami corti”, che andrà in scena quest’oggi a Spalato nel GKM. Sarà sempre il “bonsai” a incontrare il pubblico alla CI di Zara, martedì 20 ottobre. In tale occasione il Dramma Italiano di Fiume si presenterà ai connazionali di Zara. Mercoledì 21 ottobre, alle ore 19.30 il DI ripresenterà “Il vangelo del nemico”, questa volta non nel salone della Filodrammatica, ma al TNC “Ivan de Zajc” di Fiume. Giovedì, 22 ottobre, il DI presenterà il “Bonsai” a Umago, mentre il 24 ottobre l’appuntamento è al Teatro cittadino “Zorin dom” di Karlovac, dove andrà in scena “Adriatico”, con sottotitoli in lingua croata. “Adriatico” sarà presentato anche a Buie lunedì, 26 ottobre, mentre gli appuntamenti fiumani sono per il 27 e 28 ottobre, alle ore 19.

La Settimana della Lingua Italiana nel Mondo è una manifestazione promossa dalla rete culturale e diplomatica ogni anno nella terza settimana di ottobre intorno a un tema che funge da filo conduttore per l’organizzazione di un vasto programma culturale focalizzato intorno alla diffusione della lingua italiana. L’iniziativa nasce nel 2001 da un’intesa tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e l’Accademia della Crusca.

Facebook Commenti