Covid Regione litoraneo-montana: dall’inizio dell’anno 86 decessi

0
Covid Regione litoraneo-montana: dall’inizio dell’anno 86 decessi
Foto Roni Brmalj

Con l’inizio della guerra in Ucraina la pandemia di Covid è  finita in secondo piano. Ma non è sparita, come lo dimostrano anche i dati di oggi, sabato 26 febbraio, nella Regione litoraneo-montana. Il tasso di positività è ancora superiore al 20 per cento: i tamponi processati nelle ultime 24 ore sono stati 1.208 e 285 sono risultati positivi (23,59%).
Dal Centro clinico ospedaliero di Fiume fanno sapere che la situazione è in netto miglioramento: nei reparti Covid si trovano 68 pazienti, ossia 9 in meno rispetto al giorno precedente, le terapie intensive sono 4. È stato registrato anche un decesso, di un abitante della Regione di Segna e della Lika che non era stato vaccinato. Nel bollettino della task force regionale si legge che dall’inizio della quinta ondata, ossia dai primi giorni di quest’anno, sono morte 86 persone, di cui 26 avevano ricevuto almeno una dose del vaccino, mentre 5 avevano fatto anche il booster.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display