Slovenia. Scende il contagio, ma il governo vara nuove misure

Foto Davor Puklavec/PIXSELL

Nelle ultime 24 ore in Slovenia sono stati effettuati 1.271 tamponi, che hanno confermato 13 casi di positività, circa una decina in meno rispetto a mercoledì. Tra ieri e oggi Non si sono registrati decessi dovuti a Covid-19. Attualmente ci sono 15 persone ricoverate in ospedale, nessuna delle quali si trova in terapia intensiva. In totale dall’inizio dell’emergenza sanitaria si contano 1.776 contagi, mentre sono 111 le persone che hanno perso la battaglia con il virus.
Il governo sloveno, come aveva annunciato il portavoce Jelko Kacin, ha imposto una “stretta” all’assembramento delle persone, e cioè dalle attuali 50 si passa a un massimo di 10. Un’adunanza sino a 50 persone sarà possibile a condizione però che l’organizzatore dell’evento conosca gli invitati e disponga dell’elenco e lo conservi con relativi indirizzi e recapiti telefonici per la durata di un mese. Kacin precisa che ciò vale anche nel caso di matrimoni o messe in chiesa. Se si sviluppasse un focolaio, i dati raccolti aiuteranno l’Istituto nazionale per la salute pubblica a ricostruire contatti e rapporti tra le persone al fine di avere un quadro preciso della situazione sulla diffusione del virus. Sotto la lente del governo anche i pubblici esercizi, molti ristoranti o bar, dopo l’orario di chiusura si trasformano automaticamente in locali notturni con tutto ciò che ne conviene in materia di sicurezza sanitaria.

Facebook Commenti